Juve
Home page Juve Juve 2020-2021 Juve Articoli Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Chiellini: "Gli anni passano per tutti, i cicli a volte finiscono...". Siete d’accordo? (di mimmopiazzadipandola e dimas)
Sì. In 123 anni di storia abbiamo vissuto anche tempi di magra
No. La Juve deve sempre puntare a vincere. Una stagione con "zero tituli" è fallimentare


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
Milan 43 Benevento 21
Inter 40 Bologna 20
Napoli 34 Spezia 18
Roma 34 Fiorentina 18
JUVENTUS 33 Udinese 17
Atalanta 33 Genoa 15
Lazio 31 Cagliari 14
Sassuolo 30 Torino 13
Verona 27 Parma 13
Sampdoria 23 Crotone 12
Classifica completa, risultati, calendario
Le prossime gare in calendario
Data/Ora Cmp Partita
24.01 12:30 A Juventus-Bologna
27.01 20:45 Ita Juventus-Spal
30.01 18:00 A Sampdoria-Juventus
06.02 18:00 A Juventus-Roma
13.02 18:00 A Napoli-Juventus
17.02 21:00 ChL Porto-Juventus
22.02 20:45 A Juventus-Crotone
27.02 20:45 A Verona-Juventus
02.03 20:45 A Juventus-Spezia
06.03 20:45 A Juventus-Lazio
Calendario completo
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
12 26 8 2 2 24 13 C
12 25 7 4 1 28 11 F
1 3 1 0 0 2 0 N
25 54 16 6 3 54 24 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
13.12 A Genoa-Juventus 1-3
16.12 A Juventus-Atalanta 1-1
19.12 A Parma-Juventus 0-4
22.12 A Juventus-Fiorentina 0-3
03.01 A Juventus-Udinese 4-1
06.01 A Milan-Juventus 1-3
10.01 A Juventus-Sassuolo 3-1
13.01 Ita Juventus-Genoa 3-2
17.01 A Inter-Juventus 2-0
20.01 SCI Napoli-Juventus 0-2
Punti 22 - Vinte 7 - Pari 1 - Perse 2
Gol fatti 23 - Gol subiti 12 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pre Min Pan Gol
13 Danilo 24 2020 4 1
30 Bentancur 24 1571 7 -
19 Bonucci 22 1867 2 2
44 Kulusevski 22 1137 14 4
9 Morata 1 21 1475 4 12
25 Rabiot 1 21 1304 10 1
33 Bernardeschi 21 630 19 -
7 Ronaldo 20 1664 2 20
22 Chiesa 1 20 1289 4 5
14 McKennie 20 1120 9 3
1 Szczesny 19 1710 6 -20
16 Cuadrado 1 19 1476 3 -
5 Arthur 18 1027 12 -
8 Ramsey 17 1005 9 1
10 Dybala 16 859 10 3
38 Frabotta 13 629 18 -
4 De Ligt 12 1077 - -
28 Demiral 1 12 840 6 -
12 Alex Sandro 10 662 4 -
3 Chiellini 8 533 5 -
77 Buffon 6 570 15 -4
39 Portanova 3 147 21 -
37 Dragusin 3 142 14 -
11 Douglas Costa 2 40 2 -
52 Wesley 1 88 - -
50 Rafia 1 43 3 1
2 De Sciglio 1 23 2 -
40 Vrioni 1 1 5 -
31 Pinsoglio 1 0 - 24 -
34 Da Graca 0 - 9 -
36 Di Pardo 0 - 6 -
41 Fagioli 0 - 5 -
45 Israel 0 - 3 -
56 Ranocchia 0 - 3 -
42 Garofani 0 - 2 -
51 Peeters 0 - 2 -
47 Riccio 0 - 2 -
24 Rugani 0 - 2 -
55 Capellini 0 - 1 -
35 De Winter 0 - 1 -
53 Felix Correia 0 - 1 -
41 Nicolussi 0 - 1 -
6 Khedira 0 - - -
17 Pellegrini L. 0 - - -
20 Pjaca 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 3 - Centrocampo 14 - Attacco 36
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 28 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 11 (39,29%)
Rigori segnati 6 - Sbagliati 1 - Parati 0
Ammonizioni 54 (17 giocatori)
Espulsioni 6 (6 giocatori)
Tutte le statistiche
La Juventus dal 1900 ad oggi
Gare ufficiali   Serie A
4.385 Giocate 2.941
2.401 (54,75%) Vittorie 1.618 (55,02%)
1.126 (25,68%) Pareggi 797 (27,10%)
858 (19,57%) Sconfitte 526 (17,89%)
7.884 Fatti 5.148
4.278 Subiti 2.782
C. Europee   Era 3 pti (uff.)
484 Giocate 1.363
268 (55,37%) Vittorie 820 (60,16%)
108 (22,31%) Pareggi 323 (23,70%)
108 (22,31%) Sconfitte 220 (16,14%)
829 Fatti 2.427
435 Subiti 1.197
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 290 Del Piero
677 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega R.
528 Furino 171 Trezeguet
518 Chiellini 167 Sivori
482 Bettega R. 158 Borel F.
476 Zoff 130 Anastasi
459 Boniperti G. 124 Hansen J.
450 Salvadore 115 Baggio R.
447 Causio 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
677 Buffon 98 Dybala
518 Chiellini 85 Ronaldo
429 Bonucci 39 Morata
244 Dybala 36 Chiellini
208 Alex Sandro 28 Bonucci
201 Cuadrado 21 Khedira
145 Khedira 17 Cuadrado
134 Bentancur 11 Alex Sandro
129 Bernardeschi 10 Bernardeschi
118 Szczesny 5 Chiesa
Classifiche complete
Juve
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 08.01.2021
TUTTI GLI UOMINI DEL (NUOVO) DELINQUENTE - V e ultima parte
di Antonio La Rosa
A – a questo punto torniamo alla sentenza del Collegio Arbitrale, le cui motivazioni ancora tardano ad arrivare (*): che sia una pronuncia politica è fuor di dubbio, ma se questo è il panorama, Gravina avrebbe dovuto difendere l’operato della giustizia sportiva.

G – al contrario, proprio perché la sua poltrona è traballante ha dovuto svendersi la giustizia sportiva della Federcalcio, per tentare di rientrare in gioco.

A – quindi il non essersi costituito come FIGC al Collegio Arbitrale per te sarebbe una mossa per tentare di ricucire lo strappo con De Laurentiis?

G – certamente. Unico soggetto che poteva sollevare l’inammissibilità del ricorso avanti al Collegio Arbitrale, era proprio la Federcalcio, cosa che avrebbe costretto il Collegio Arbitrale ad una sentenza in punto di diritto sportivo, e quindi a dovere prendere atto che non ha competenze su decisioni della giustizia sportiva della FIGC.

A – che poi fu, nella sostanza, la motivazione per cui a suo tempo il Collegio Arbitrale CONI si dichiarò incompetente sulla questione della assegnazione dello scudetto 2006 all’Inter.

G – come vedi, la giustizia del CONI dipende da chi la richiede e anche da chi rappresenta in giudizio.

A – anche qui ci sarebbe tanto da dire: il Napoli che fa affiancare il proprio legale, Avv. Grassani, dal prof. Avv. Enrico Lubrano: qui non ho bisogno di fare ricerche, so già che Lubrano è docente di diritto sportivo alla LUISS, l’Università privata di Confindustria …

G – collega quindi di Malagò

A – anche lui docente alla LUISS?

G – controlla

A - … vero, sono colleghi docenti universitari. Aggiungo che Lubrano ha lavorato per il CONI e da Malagò è stato anche nominato commissario della Federazione Italiana Sport Equestri.

G – quindi l’uomo di fiducia, braccio destro di Malagò, rappresenta il ricorrente Napoli SSC, di fronte ad un giudice che è nominato dal CONI, ovvero da Malagò, con i suoi poteri.

A – il cerchio si chiude, considerando che il presidente, Franco Frattini, è anche ex ministro della Repubblica e uomo di Forza Italia…

G – come Sibilia, candidato in pectore alla presidenza della Federcalcio.

A – sarebbe lui il “trade union” di tutta l’operazione?

G – non sarebbe, è lui. Ti dovrebbe essere chiaro, il quadro l’hai disegnato tu, io ti ho solo guidato nella ricerca, dovevi unire solo i punti, come in un famoso gioco della Settimana Enigmistica.

A – uniamo allora questi punti. Sibilia, il candidato presidente FIGC, è campano, di Forza Italia, stesso partito di Frattini, che poi è il partito di Berlusconi, di fatto grande alleato in affari cinematografici e non, con Aurelio De Laurentiis, che è proprio il presidente della più importante squadra campana.

G – va bene ma non farti fuorviare troppo dalle sigle, qui la questione non è come le contrapposizioni politiche che si conoscono in altri contesti.

A – lo so bene, stavo solo unendo i punti come da te detto. Intanto tornando a Sibilia, è sostenuto dalla LND, che conta molto in Federcalcio, e quasi sicuramente potrebbe avere il sostegno della Lega Serie B, visto che Baiata (**) è persona appoggiata da Lotito, alleato di De Laurentiis, ed anche di Galliani, attualmente al Monza, e dunque sono due leghe abbastanza forti a convergere su questa candidatura; probabilmente anche la Lega Serie A, vista la situazione, potrebbe allinearsi.

G – potrebbe però non essere scontato, in Serie A ci sono le società più forti, non tutte in sintonia, che è meglio non inimicarsi, Dal Pino potrebbe scegliere un profilo basso, essere defilato, così non scontenterebbe nessuno.

A – questo spiegherebbe il fermento nella Associazione Italiana Arbitri, che potrebbe inserirsi in questo contesto e schierandosi con il vincitore potrebbe rivendicare maggiore potere.

G – diciamo di si. Ma ancora non sei arrivato al punto.

A – mi ci sto avvicinando. Il punto è il ruolo del CONI in questa vicenda.

G – della politica no?

A – non ti capisco …

G – poco fa abbiamo parlato di Spadafora …

A – si, ed è qui il punto che mi sfugge, perché se nel campo di gioco della Federcalcio, si è innestato una sorta di accordo che unisce soggetti che hanno anche un chiaro riferimento politico, Spadafora teoricamente non dovrebbe avallare tale operazione

G – dimentichi quello che hai detto prima, Spadafora uomo navigato, allievo di Mastella, campano (non casuale questa origine), quindi abile nei giochi politici di corridoio.

A – in sostanza, Spadafora mette sotto ricatto il CONI con il progetto di riforma del CONI, che toglierebbe potere al presidente, e porterebbe il comitato olimpico sotto controllo del governo, cosa che ha prodotto la reazione del CIO con la minaccia di escludere l’Italia dai giochi olimpici di Tokio; in cambio potrebbe rinunciare a quel disegno di legge, ma in cambio di maggior potere nelle federazioni sportive, in particolare nel calcio, la più potente.

G – continua

A – il compromesso sarebbe un candidato che può unire tutti i contendenti: Sibilia, politico di Forza Italia, garanzia quindi per il CONI, che con lui potrebbe finalmente avere maggiore influenza e controllo sul calcio, cosa non riuscita con il commissariamento del 2018, ed entrare negli affari dei diritti televisivi.

G – che da buon campano traina pure i consensi del suo territorio anche quelli avversari. Hai notato o no che De Laurentiis si è schierato alle regionali con De Luca, e che il centrodestra ha presentato una candidatura a perdere alle regionali?

A – anche questo è un dato che avevo trascurato, De Luca, Spadafora a difesa del Napoli, pensavo fosse solo una questione di tifo e di politica locale, invece c’era altro a quanto capisco.

G – c’è in gioco il potere nel calcio, e il potere genera potere come sai.

A – il che significa che tutti otterrebbero la loro fetta di bottino, il CONI che con Sibilia mette le mani nel calcio, Sibilia che darebbe via libera ai suoi elettori per avere gli spazi di influenza che desiderano, magari rimettere le mani sulla giustizia sportiva …

G – fosse solo quello. Chi controlla Federazione e Lega Serie A, ha messo le mani sul calcio per i prossimi anni, in maniera pesante, e con una coalizione del genere, non ci saranno opposizioni

A – perché?

G – ma ti rendi conto che significa una Federazione presieduta da un uomo che ha a suo favore il potere politico, quello sportivo, e i grandi elettori del calcio? Forse dimentichi una cosa, nella famosa vicenda che voi chiamate “farsopoli”, si parla solo di Juventus, ma si dimentica che le società processate e condannate furono anche altre, la Fiorentina, la Reggina, la Lazio, di striscio anche la Roma: ovvero società che erano in difficoltà ed avevano necessità di protezione, e chi ha potere può proteggere, non certo chi è fuori dalla stanza dei bottoni.

A – mi stai dicendo che, ad esempio, uno come Cairo, ostile attualmente a Lotito e De Laurentiis, potrebbe ammorbidirsi?

G – perché no? Il Torino è nelle ultime posizioni, una retrocessione potrebbe essere tragica, per salvarsi potrebbe avere bisogno di qualche aiuto, e come lui anche altre società.

A – che poi, essendo ognuna un voto, quello di Crotone, Torino, Genoa, Parma, Spezia etc. vale come il voto di Juventus, Inter, Milan, Roma, Fiorentina, Atalanta.

G – visto che ci arrivi? Stesso discorso per quanto riguarda Assocalciatori e AIA, contano poco, ma potrebbero anche avere più spazio purchè fedeli alla linea. La verità è che in questo momento la politica tiene per i cosiddetti il calcio.

A – perché?

G – sei davvero distratto: hai letto la vicenda del “Decreto Crescita”, salteranno le agevolazioni fiscali per le società che avevano tesserato giocatori stranieri; inoltre è aperto il contenzioso sugli sgravi fiscali chiesti dalle società a seguito del COVID-19.

A – come dire, il calcio ha bisogno della politica per non finire definitivamente nei guai, con il rischio che salti tutto.

G – quindi calcio debole di fronte alla politica, e debole al suo interno, quindi facilmente aggredibile dall’esterno e colonizzabile. Ti è chiaro adesso?

A – adesso capisco la tua frase iniziale, dichiarazione di guerra di Malagò a Gravina: la sentenza non fa solo un favore al Napoli, ma assesta un colpo gravissimo al mondo calcio, mette in discussione l’autonomia organizzativa della Federazione, e presumo che quando leggeremo la motivazione della sentenza, qualcosa del genere emergerà.

G – ancor di più se quel disegno si completerà a febbraio con l’elezione del nuovo presidente federale.

A – e la Juventus?

G – farà come le stelle di Cronin, starà a guardare, nel dilemma tra puntare decisamente alla Superlega, o adeguarsi e cercare il suo spazio. Del resto al calcio italiano non conviene che la Juventus si defili, o che perda troppa attrattiva. Lo sanno bene anche i nemici di Andrea Agnelli, senza la Juventus il calcio italiano sarebbe attualmente poca cosa, grandi club con prospettive internazionali non ce ne sono, le milanesi ancora con situazioni societarie instabili, le romane non hanno mai avuto appeal internazionale, idem il Napoli, men che meno altre, e comunque nessuna avrebbe strumenti finanziari idonei per competere con squadroni come Real, Barcellona, Bayern, PSG, le inglesi. Come dire, il calcio italiano senza Juventus attirerebbe poche risorse economiche dall’estero, quindi …

A – quindi meglio averla dentro, magari meno vincente e competitiva in Italia, giusto?

G – questa è considerazione che fai tu.

A – velenosa questa conclusione, no?

G – non velenosa, realistica. Calciopoli non puntò realmente a demolire la Juventus, ma ad eliminare qualcuno dal mondo del calcio, e ci riuscì. Adesso la Juventus è la proprietà, è la famiglia, questo le da forza, ma forse in un momento di debolezza delle altre, troppa forza rispetto alle contendenti. Quindi capirai quando all’inizio ti dicevo che la si vuole magari meno vincente, ma sempre in primo piano per non deprimere il calcio italiano. Insomma adesso si sono fatti più furbi, hanno capito pure loro che nel 2006 andarono oltre certi limiti rischiando di travolgere l’intero settore pur di distruggere qualcuno.

A – quindi si accentuerà il contesto ostile alla Juventus, presumo, anche se non dovrebbe esserci altra evoluzione negativa.

G – il futuro non possiamo prevederlo, anche perché tutto può essere in movimento, compreso l’assetto della proprietà bianconera, della cassa di famiglia, delle società del gruppo, e i rumors montano, ma questa è un’altra storia.

A – cominciamo un’altra analisi di prospettive future? Vedo che però si è fatto tardi …

G – tardissimo per me, che a quest’ora ho già cenato da almeno un’ora (nota: l’orologio segna le ore 21,15), mentre mi hai trattenuto qui costringendomi al digiuno.

A – oddio … io a quest’ora della sera mi preparo da buon terrone all’aperitivo serale. Vuol dire che rimanderemo il tutto a quando potrò averti ospite a pranzo o cena.

G – offri tu naturalmente, per farti perdonare di avermi tenuto finora.

A – accetto!

(Fine)

Note:

(*) le motivazioni della pronuncia del Collegio Arbitrale CONI sono state depositate qualche giorno addietro: con l’assunto che l’ASL ha fatto bene ad intervenire, è stato inferto un duro colpo, nel senso che adesso, essendosi stabilita una gerarchia di fonti normative, il diritto sportivo è assoggettato alle decisioni di organi esterni, quindi fine dell’autonomia del calcio.
(**) proprio oggi Balata è stato riconfermato presidente della Lega Serie B, con Adriano Galliani vice presidente, tutto come previsto da Gola Profonda 2

Questo è quanto.

Piuttosto, tornando ad Adriano Galliani, come mai era presente al Meazza, l’altra sera, in occasione di Milan – Juventus?
Non è un dirigente di Serie A o federale, non ha nulla a che spartire con il Milan, in momenti di stadi chiusi possono entrare solo le squadre, con i dirigenti, il gruppo arbitrale ed eventuali commissari di campo e dirigenti Federali e di Lega.
Eppure l’abbiamo visto tutti in primo piano …


E-mail: antonio_larosa{chiocciola}msn.com


Clicca qui per pubblicare il tuo articolo
Juve
Juve
Cerca nel sito
Archivio e statistiche
Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Accedi alla fanzone
Juve Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2021 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies