Juve
Home page Juve Juve 2020-2021 Juve Articoli Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Chi prendere a gennaio tra questi giocatori che fanno panchina nel loro club? (di moller)
Nainggolan
Isco
Draxler
Milik
Eriksen
Giroud
Emerson Palmieri
Alonso
Pogba
Musacchio
Vecino
Cutrone
Paredes


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
Milan 20 Sampdoria 10
Sassuolo 18 Bologna 9
Roma 17 Benevento 9
JUVENTUS 16 Spezia 9
Inter 15 Fiorentina 8
Napoli (-1) 14 Udinese 7
Atalanta 14 Parma 6
Lazio 14 Torino 5
Verona 12 Genoa 5
Cagliari 10 Crotone 2
Classifica completa, risultati, calendario
Le prossime gare in calendario
Data/Ora Cmp Partita
28.11 18:00 A Benevento-Juventus
02.12 21:00 ChL Juve-Dinamo Kiev
05.12 18:00 A Juventus-Torino
08.12 21:00 ChL Barcellona-Juve
13.12 18:00 A Genoa-Juventus
16.12 18:30 A Juventus-Atalanta
19.12 20:45 A Parma-Juventus
22.12 20:45 A Juve-Fiorentina
03.01 20:45 A Juventus-Udinese
06.01 20:45 A Milan-Juventus
Calendario completo
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
6 13 4 1 1 11 4 C
6 12 3 3 0 14 6 F
0 0 0 0 0 0 0 N
12 25 7 4 1 25 10 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
04.10 A Juventus-Napoli 3-0
17.10 A Crotone-Juventus 1-1
20.10 ChL Dinamo Kiev-Juventus 0-2
25.10 A Juventus-Verona 1-1
28.10 ChL Juventus-Barcellona 0-2
01.11 A Spezia-Juventus 1-4
04.11 ChL Ferencvaros-Juventus 1-4
08.11 A Lazio-Juventus 1-1
21.11 A Juventus-Cagliari 2-0
24.11 ChL Juventus-Ferencvaros 2-1
Punti 21 - Vinte 6 - Pari 3 - Perse 1
Gol fatti 20 - Gol subiti 8 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pre Min Pan Gol
13 Danilo 11 985 - -
16 Cuadrado 11 908 1 -
25 Rabiot 1 11 719 3 1
9 Morata 10 747 1 7
44 Kulusevski 10 598 4 2
30 Bentancur 10 571 5 -
19 Bonucci 9 782 - 1
5 Arthur 9 512 5 -
1 Szczesny 8 720 3 -8
28 Demiral 1 8 614 3 -
10 Dybala 8 390 6 1
14 McKennie 8 359 5 -
33 Bernardeschi 8 268 6 -
7 Ronaldo 7 560 1 9
22 Chiesa 1 7 439 2 -
8 Ramsey 7 416 3 -
38 Frabotta 7 294 8 -
3 Chiellini 4 281 1 -
77 Buffon 3 270 7 -2
4 De Ligt 2 180 - -
12 Alex Sandro 2 95 1 -
11 Douglas Costa 2 40 2 -
39 Portanova 1 56 10 -
2 De Sciglio 1 23 2 -
40 Vrioni 1 1 5 -
31 Pinsoglio 0 - 11 -
37 Dragusin 0 - 2 -
51 Peeters 0 - 2 -
50 Rafia 0 - 2 -
47 Riccio 0 - 2 -
24 Rugani 0 - 2 -
35 De Winter 0 - 1 -
36 Di Pardo 0 - 1 -
45 Israel 0 - 1 -
41 Nicolussi 0 - 1 -
6 Khedira 0 - - -
17 Pellegrini L. 0 - - -
20 Pjaca 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 1 - Centrocampo 3 - Attacco 17
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 25 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 6 (24,00%)
Rigori segnati 2 - Sbagliati 0 - Parati 0
Ammonizioni 24 (11 giocatori)
Espulsioni 3 (3 giocatori)
Tutte le statistiche
La Juventus dal 1900 ad oggi
Gare ufficiali   Serie A
4.372 Giocate 2.932
2.392 (54,71%) Vittorie 1.613 (55,01%)
1.124 (25,71%) Pareggi 795 (27,11%)
856 (19,58%) Sconfitte 524 (17,87%)
7.855 Fatti 5.130
4.264 Subiti 2.770
C. Europee   Era 3 pti (uff.)
482 Giocate 1.350
266 (55,19%) Vittorie 811 (60,07%)
108 (22,41%) Pareggi 321 (23,78%)
108 (22,41%) Sconfitte 218 (16,15%)
823 Fatti 2.398
435 Subiti 1.183
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 290 Del Piero
674 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega R.
528 Furino 171 Trezeguet
514 Chiellini 167 Sivori
482 Bettega R. 158 Borel F.
476 Zoff 130 Anastasi
459 Boniperti G. 124 Hansen J.
450 Salvadore 115 Baggio R.
447 Causio 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
674 Buffon 96 Dybala
514 Chiellini 74 Ronaldo
416 Bonucci 36 Chiellini
236 Dybala 34 Morata
200 Alex Sandro 27 Bonucci
193 Cuadrado 21 Khedira
145 Khedira 17 Cuadrado
120 Bentancur 11 Alex Sandro
116 Bernardeschi 10 Bernardeschi
107 Szczesny 4 De Ligt
Classifiche complete
Juve
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 27.07.2020
ALLA FACCIA DI...
di Ugo Russo
Alla fine é arrivato, graditissimo, questo nono scudetto consecutivo, il 38mo in totale, non il 36mo come si sono subito affrettati a dire certi giornalisti che chiamarli così é vergognoso. Sofferto, con in campo una squadra spesso pessima, senza gioco, con un centrocampo inesistente, con una difesa da brividi, con un allenatore, unico nella storia di tutti i campionati di tutto il mondo a non aver inciso minimamente su quanto visto fare sul terreno di gioco da una formazione vincitrice dello scudetto, anzi ha peggiorato ulteriormente le già poco appariscenti trame delle ultime due stagioni. Questo perché, evidentemente non seguito dai giocatori, non ha mai corretto errori balzati agli occhi di tutti, esempio quei passaggetti vomitevoli in retroguardia, ed era pure pessimista tanto che ad ogni partita, con l’Atalanta o col Brescia, ha parlato di gara difficile senza mai, in tal modo, caricare l’ambiente. Quanto poi al famoso sarrismo, mai visto neppure in una partita, bisognerà vedere la trasmissione del mercoledì sera su Rai 3. Lo scudetto lo hanno vinto Dybala e Ronaldo, la fede bianconera di tutti i tifosi che hanno dovuto soffrire in ogni incontro, e la scarsità, esclusa l’Atalanta, e la poca continuità delle altre squadre, che hanno fatto una sorta di “ciapanò”, quel gioco lombardo in cui vince chi non prende mai e chi non approfitta degli errori degli altri.
Vedete, nella vita ci vuole coerenza e noi, anche nel momento del successo, ribadiamo quello che diciamo da tempo e che dicevano anche la maggior parte dei tifosi o degli addetti ai lavori, salvo, questi ultimi, fare ora gli incensatori di tutti quelli che hanno criticato fino a due giorni fa, forse per recuperare qualche abbonamento da parte degli juventini (ma ci arriveremo tra poco).
Allora, vediamo un pò alla faccia di chi festeggiare questo ennesimo triangolino tricolore:
dell’allenatore abbiamo parlato, ad un certo punto sembrava addirittura che non volesse vincere e va assolutamente cambiato se si vuole tornare a vedere un calcio vincente sì, ma anche con un minimo di spettacolo. Tra l’altro, si é intestardito sull’utilizzo di certi calciatori favorendo gli avversari. All’uopo pare una bestemmia che il gol che ha dato in pratica la certezza dello scudetto (e non avesse vinto con la Samp si sarebbe fatto tutto molto più complicato, la Juventus non ne ha più, sono arrivati infortuni che non ci volevano e sarebbero state difficilissime le altre due gare) lo abbia segnato il peggiore in assoluto, assieme a Pjanic, dell’intera annata bianconera, quel Bernardeschi vero e proprio cocco del tecnico. Comunque, è stato importante farla, quella rete. A proposito delle ultime due partite: avete visto perché la Roma é quasi sempre qualificata in Europa? Ce la portano! Per limitarci ai tempi recenti, come ha vinto con Parma, Bologna e Fiorentina? Anche ieri due rigori, farlocco il primo, scandaloso il secondo. E’ stato il tiro dai sedici metri più ridicolo che sia stato mai fischiato su un terreno di gioco. Perché é stato assolutamente UN NON RIGORE. Da togliere subito il patentino a quell’arbitro;
quegli abbracci che parevano profumare tanto di falso, fatti tra alcune persone che sapevano di avere qualcosa da farsi perdonare, visti in tribuna dopo il match con la Sampdoria. Il presidente deve restare l’azionista di maggioranza della società ma deve sparire come presenza fisica per evitare di continuare a (non) rappresentare al meglio i tifosi e la squadra. Magari lo chiameranno per premiare, con un sorriso felice, gli altri che vincono (vedi giocatori del Napoli in Coppa Italia, mentre De Laurentiis, chiamato a fare altrettanto con i bianconeri, si é girato dall’altra parte...) o a elogiare chi passa il turno a scapito della Juventus (vedi Ajax con arbitraggi contrari scandalosi), o, gravissimo, a regalare, assieme alla sua famiglia e a Cobolli Gigli, due scudetti nell’angoscia di Calciopoli e a far conoscere all’ambiente juventino l’onta della serie B, mai, per altro, arrivata per verdetto del campo. E il fatto che abbia sempre accettato tutto senza mai protestare contro le angherie più riprorevoli perpetrate da arbitri e sistema ai danni della Juventus. No, non é particolarmente amato dai tifosi. Ci vuole ben altra persona più decisa e capace di fare in tempo reale le cose più appropriate. E di Paratici NE VOGLIAMO PARLARE? Va subito mandato via prima che commetta altri guai. Un anno fa, di questi tempi, Dybala e Higuain avevano già fatto le valigie, poi, grazie all’attaccamento dei due giocatori alla gloriosa casacca, sono rimasti a tutti i costi e sono stati decisivi in molte gare del girone di andata (Dybala per tutta la stagione). E bisogna solo ringraziare Gonzalo Higuain che partirà per tutto quello che ha dato alla causa bianconera e fino a ieri, nell’incontro-scudetto, é stato solo da ammirare per ciò che ha fatto. Poi Paratici ha composto un centrocampo ridicolo ed é incomprensibile come un uomo-mercato dica sempre prima i giocatori che sta trattando col risultato di farseli soffiare dagli altri o di pagarli cifre stratosferiche;
la rosa va assolutamente sfoltita e sono almeno dieci-dodici i calciatori da dare subito via, sempre che qualcuno se li prenda... Pjanic, meno male, é già di un’altra squadra. In ogni caso un plauso a tutti per aver dato quanto potevano dare. Tornando a Cristiano Ronaldo si é immolato alla causa, l’immagine di un calciatore stremato quando va a festeggiare con i compagni il secondo gol di ieri la dice lunga di quanto abbia corso, di quanto abbia voluto regalare vittorie, di quanto non sia voluto mancare per dispensare la sua classe e la sua esperienza; era un mese che non ce la faceva più ma é un fuoriclasse e si é pure trasformato in apprendista e per questo ha voluto ancora essere decisivo. E dato che quest’anno gli spettava di diritto per meriti e risultati hanno eliminato la consegna del Pallone d’oro: ma guarda un pò...
Lavati i panni in famiglia, arriva il momento più che di menzionare quelli per cui festeggiare alla loro faccia lo scudetto, di sbatterglielo proprio addosso con disprezzo. Vediamo:
a tutti i tifosi delle altre squadre che odiano profondamente la Juventus per il solo fatto che vince quello che lo loro formazioni non potrebbero fare in cento vite! L’odio, l’astio verso una società che pur sempre ha regalato alla Federazione quattro Coppe del mondo non é cosa buona, nè giusta. Fatevene una ragione. Nel tempo, però, proprio perché non sostenuti da una società all’altezza i tifosi bianconeri hanno dovuto subire di tutto e di più dai manigoldi di cui sopra ed ora, dato anche ciò che leggerete tra poco, non ne possono proprio più. Sono moltissimi quelli che chiedono di andare a giocare in un altro campionato europeo, o in una sorta di Lega europea (unica cosa positiva pensata da Agnelli) tra le migliori venti del continente e di non dare più giocatori alla nazionale;
ai media, e coinvolgiamo quelli della carta stampata ma soprattutto quelli delle radio e televisioni. Gran parte di essi sono ex curvaroli (la r alla romana non é casuale perché nelle redazioni dell’emittente di stato, di Mediaset e Sky...fo ci sono tanti Roma club, soprattutto, e di altre squadre. I fans juventini si saranno senz’altro accorti della jella che specie il gruppo di Ski...fo ha cercato di portare: parlavano di Juventus vicina al nono titolo consecutivo con facce che neanche a un funerale... O quando perdeva un pò di vantaggio, con enfasi ricordavano che quell’altra “ha l’obbligo di vincere per riaprire il campionato”. Critiche quà, critiche là, salvo poi, da ieri sera, a risultato ormai ottenuto, per salvare un pò di abbonamenti, hanno cominciato ad esaltare Sarri (loro che lo avevano per primi criticato a dismisura), a dire che la Juventus é ancora nettamente avanti agli altri ed ulteriori lodi assolutamente non sentite. Lo capiranno anche da loro stessi i cari tifosi juventini: disdite immediatamente l’abbonamento a tale tv o se avevate pensato di farlo, per carità... E vi raccomando il tempo dedicato ai bianconeri quando vincono lo scudetto. Dalla fine del match con la Sampdoria Sky...fo non fa altro che mandare lo stesso, identico servizio di due minuti in tutte le edizioni. E nei tg la notizia va in chiusura di giornale. Poi si passa immancabilmente al servizio su come la Roma sta preparando il prossimo incontro col Torino (tra due giorni abbondanti, in ogni caso non la lotta per il secondo posto) ma non si dice dei furti che fa ma del fatto che ha blindato il quinto posto! Quando ero in Rai, (sono andato via, meno male, cinque anni fa in pensione) parliamo degli anni Ottanta e Novanta, grazie a me, e non dico baggianate perché molti lettori se lo ricorderanno, di uno scudetto juventino si parlava minimo per tre ore perché chiamavo direttamente in Argentina, Omar Sivori, in Galles o a Leeds (dove tornava spesso ed é una vergogna che quando hanno ricordato di recente proprio il Leeds United perché tornato dopo 16 anni in Premiership, nominando i più grandi di sempre con questa maglia abbiano scordato Big John, vero e proprio emblema del club) John Charles, e, ovviamente a Torino, Giampiero Boniperti. Per un giornalista, e credo di poter rappresentare molto bene la categoria, una delle cose più belle é poter annoverare tra le proprie amicizie quelle di tre campionissimi che sono stati l’impulso iniziale a farmi appassionare di calcio. Per me era un onore e un piacere stare al telefono in diretta con loro, loro restavano volentieri ore per parlare di tante cose. Ci sentivamo ancora per ricorrenze e festività, poi, già da qualche tempo prima che John e Omar se ne andassero a distanza di un anno l’uno dall’altro avevamo smesso di chiamarli per i trionfi Juventus. Da quel momento tornarono anche in Rai a parlare per pochissimi minuti della vittoria juventina, mentre per le altre squadre... Ad esempio quando vinse lo scudetto la Roma nei primi anni 2000, grazie a Van der Sar e alla regola per favorire la presenza di Nakata, mi ricordo che fu fatto uno speciale dalle 17 alla una di notte del giorno dopo!
E ancora alla squadra che inizialmente unica (oltre ai vertici del calcio) ha voluto che si riprendesse per forza il campionato in piena pandemia. Come devono essere rimasti male! In un momento di confusione, dopo una sconfitta, Inzaghi Simone ha affermato: “Grande stagione la nostra, quando si é interrotta la serie A eravamo primi (!!!)”. Semmai secondi, pur se a un solo punto dalla Juventus.


Clicca qui per pubblicare il tuo articolo
Juve
Juve
Cerca nel sito
Archivio e statistiche
Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Vignette di Wiggum
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Wallpapers di Wiggum
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Accedi alla fanzone
Juve Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2020 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies