Juve
Home page Juve Juve 2019-2020 Juve Articoli Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Dopo la sostituzione contro il Milan, Ronaldo è andato direttamente nello spogliatoio e, poco dopo, ha lasciato lo stadio, a partita ancora in corso. Da che parte stai?
Con mister Sarri: Ronaldo stava giocando male ed è stato giusto sostituirlo
Con Ronaldo: un fuoriclasse come lui deve rimanere in campo perché può decidere le sorti di un incontro anche in un periodo di scarsa forma


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
JUVENTUS 32 Torino 14
Inter 31 Udinese 14
Lazio 24 Sassuolo 13
Cagliari 24 Milan 13
Atalanta 22 Bologna 12
Roma 22 Lecce 10
Napoli 19 Genoa 9
Parma 17 Sampdoria 9
Fiorentina 16 Spal 8
Verona 15 Brescia 7
Classifica completa, risultati, calendario
Le prossime gare in calendario
Data/Ora Cmp Partita
23.11 15:00 A Atalanta-Juventus
26.11 21:00 ChL Juve-Atletico Madrid
01.12 12:30 A Juventus-Sassuolo
07.12 20:45 A Lazio-Juventus
11.12 21:00 ChL Bayer Leverkusen-Juve
15.12 15:00 A Juventus-Udinese
18.12 18:55 A Sampdoria-Juventus
22.12 17:45 SCI Juventus-Lazio
05.01 15:00 A Juventus-Cagliari
12.01 15:00 A Roma-Juventus
Calendario completo
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
8 24 8 0 0 18 7 C
8 18 5 3 0 11 6 F
0 0 0 0 0 0 0 N
16 42 13 3 0 29 13 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
28.09 A Juventus-Spal 2-0
01.10 ChL Juve-Bayer Leverkusen 3-0
06.10 A Inter-Juventus 1-2
19.10 A Juventus-Bologna 2-1
22.10 ChL Juve-Lokomotiv Mosca 2-1
26.10 A Lecce-Juventus 1-1
30.10 A Juventus-Genoa 2-1
02.11 A Torino-Juventus 0-1
06.11 ChL Lokomotiv Mosca-Juve 1-2
10.11 A Juventus-Milan 1-0
Punti 28 - Vinte 9 - Pari 1 - Perse 0
Gol fatti 18 - Gol subiti 6 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pre Min Pan Gol
19 Bonucci 16 1440 - 1
5 Pjanic 15 1227 1 3
6 Khedira 15 875 4 -
12 Alex Sandro 14 1260 1 -
7 Ronaldo 14 1216 - 6
16 Cuadrado 14 1050 5 1
14 Matuidi 14 1033 4 1
21 Higuain 14 972 5 3
10 Dybala 14 717 8 5
30 Bentancur 13 666 10 -
1 Szczesny 12 1080 4 -10
4 De Ligt 12 1080 3 1
33 Bernardeschi 12 671 8 1
25 Rabiot 1 9 446 11 -
8 Ramsey 8 326 7 2
13 Danilo 7 484 7 1
11 Douglas Costa 6 229 4 1
77 Buffon 4 360 12 -3
23 Emre Can 4 150 11 -
2 De Sciglio 3 195 4 -
24 Rugani 2 180 12 -
28 Demiral 1 90 15 -
3 Chiellini 1 90 - 1
31 Pinsoglio 0 - 12 -
17 Mandzukic 0 - 3 -
35 Olivieri 0 - 2 -
34 Beruatto 0 - 1 -
36 Han 0 - 1 -
22 Perin 0 - - -
20 Pjaca 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 4 - Centrocampo 8 - Attacco 15
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 23 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 13 (56,52%)
Rigori segnati 3 - Sbagliati 0 - Parati 0
Ammonizioni 35 (13 giocatori)
Espulsioni 1 (1 giocatori)
Tutte le statistiche
La Juventus dal 1900 ad oggi
Gare ufficiali   Serie A
4.324 Giocate 2.898
2.364 (54,67%) Vittorie 1.593 (54,97%)
1.114 (25,76%) Pareggi 788 (27,19%)
846 (19,57%) Sconfitte 517 (17,84%)
7.760 Fatti 5.057
4.213 Subiti 2.730
C. Europee   Era 3 pti (uff.)
474 Giocate 1.302
260 (54,85%) Vittorie 783 (60,14%)
108 (22,78%) Pareggi 311 (23,89%)
106 (22,36%) Sconfitte 208 (15,98%)
810 Fatti 2.303
429 Subiti 1.132
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 289 Del Piero
660 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega R.
528 Furino 171 Trezeguet
507 Chiellini 167 Sivori
482 Bettega R. 158 Borel F.
476 Zoff 130 Anastasi
459 Boniperti G. 124 Hansen J.
450 Salvadore 115 Baggio R.
447 Causio 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
660 Buffon 83 Dybala
507 Chiellini 58 Higuain
376 Bonucci 44 Mandzukic
196 Dybala 36 Chiellini
171 Alex Sandro 34 Ronaldo
162 Mandzukic 23 Bonucci
151 Cuadrado 22 Pjanic
150 Pjanic 21 Khedira
142 Khedira 15 Cuadrado
119 Higuain 10 Alex Sandro
Classifiche complete
Juve
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 05.11.2019
Torino - Juventus 0 - 1 - CALCIO BATTE ANTICALCIO
di Antonio La Rosa
Il solito derby, da un ventennio a questa parte, con il solito (o quasi) risultato, calcio batte anticalcio.
Invero da anni il cosiddetto "vecchio cuore granata", inteso come intensità, agonismo, combattività, voglia di superarsi per superare gli avversari, lo vedo a strisce bianconere, più che in divisa granata, e vi confesso che, a costo di apparire autolesionista, rimpiango quei derbies anni '70 - 80, autentiche battaglie, che per noi juventini erano sempre la partita più sofferta della stagione: oggi invece vedo proclami, parole, anatemi (ridicolo quello della tifoseria orbassanese per le parole di Mazzarri su Chiellini, ne avessero loro di Chiellini oggi ...), cattiveria gratuita e sceneggiate napoletane in campo (leggasi Izzo, ma non solo lui), però nei 90' minuti regolamentari, dobbiamo registrare un solo tiro granata in porta, nella ripresa, a fronte dei soliti 4 - 5 miracoli del portiere loro, Sirigu, che in questo momento, assieme a Meret, è forse il migliore portiere in Italia.
Ed i soliti piagnistei dopopartita, ma non è una novità.

*******

Pro e contro:
Formazione a sorpresa, quella schierata da Sarri, con il rientrante De Sciglio schierato a sinistra, Bentancur al posto di Khedira a centrocampo e riconfermato Bernardeschi trequartista, ruolo che, purtroppo per lui e per la squadra, non sa ancora interpretare, se non nella sola fase di non possesso palla, quando c’è da “marcare” il primo portatore di palla avversario.
Non credo sia un caso che la prima mezzora ha visto una Juventus in parziale confusione tattica, poco capace di pungere, anche se va detto che, in questo frangente, a fronte di zero conclusioni a rete degne di nota dei granata, pur con pioggia di calci d'angolo, l'unica conclusione degna di nota è stata di marca bianconera, un colpo di testa di Ronaldo alto di poco.
Dinamica cambiata invece nella ripresa, con l'ingresso di Higuain (ma perchè al posto di un Dybala in buona serata?), e successivamente con Ramsey per Bernardeschi, la squadra è stata più efficace e convicente soprattutto nelle conclusioni a rete, il gol era già nell'aria, prima della zampata decisiva di De Ligt.

*******

Che cosa non ha funzionato?
Il derby di Torino, come detto, è ormai questo, una partita che va giocata sui nervi e non con la tecnica, una sorta di “corrida” nella quale il torero deve avere pazienza e sapere aspettare l’errore del toro, non dare spettacolo senza pensare di tutelarsi dalle reazioni scomposte dell’avversario.
Lo abbiamo visto fin dall’inizio, giocatori granata che ricorrevano alla provocazione sistematica, uno su tutti, Izzo, giocatori come Baselli entrati per commettere falli (già, qualcuno si è accorto che è stato graziato dal secondo giallo?), giocatori che svenivano a primo alito di un nostro calciatore, e così via.
Dunque difficile poter sviluppare azioni ordinate, si deve necessariamente giocare a sprazzi, per cui se non può certo parlarsi di prestazione tecnicamente da ricordare, si deve però dare atto della notevole forza mentale del gruppo, che è riuscito comunque a venirne a capo.

*******

Promossi:
A mio giudizio i giocatori da elogiare sono quelli che hanno combattuto "da derby": a cominciare da De Ligt, in costante crescita, a proseguire con Bonucci, Matuidi, Higuain, ovvero gente che ha pensato soprattutto a combattere e poi giocare.
Menzione pure per Ramsey, il suo ingresso in campo, da trequartista più adatto, si è sentita.

Da rivedere:
A ben vedere, non troverei prestazioni davvero insufficienti, semmai con delle pecche:
De Sciglio ha commesso due gravi ingenuità nel primo tempo, ma è stato anche autore di efficaci anticipi: diciamo che poteva fare meglio, certo che schierato a sinistra, non è proprio il top; CR7 ad un buon primo tempo ed un inizio ripresa confortante, si è poi "nascosto" nel finale, nessuna iniziativa degna di nota; infine Bernardeschi, ancora una volta uomo in meno, nonostante la buona volontà, non è un trequartista, ma un esterno offensivo, messo in quel ruolo perde moltissimo del suo potenziale.

*******

Prossimo turno:
Domenica prossima sarà di scena allo Stadium la grande decaduta del calcio italiano, il Milan.
Che non pare avere beneficiato del cambio tecnico, Pioli un solo punto in tre gare, squadra senza capo né coda, e non certo per colpa sua.
Ma è sempre una classica, non dimentichiamolo, e non dimentichiamo soprattutto che in gare del genere, spesso è l’orgoglio che trasforma, non dimentichiamoci mai che negli anni dei settimi posti, riuscivamo a battere l’Inter del triplete e il Milan futuro campione d’Italia.
Partita peraltro che arriva dopo la trasferta di Mosca, come dire, con energie da recuperare e possibile turn over da farsi.

La giornata di campionato:
Si delinea una fuga a due in testa, solo l’Inter tiene il passo dei bianconeri, grazie alla vittoria di Bologna, con un rigore nei minuti di recupero, rigore da segnalare più che altro in quanto concesso alla squadra i cui tifosi hanno gridato allo scandalo per quello concesso in settimana ai bianconeri contro il Genoa.
Battute d’arresto per Atalanta, in casa contro il sorprendente Cagliari, adesso quarto in classifica, e per il Napoli, precipitato al settimo posto, dopo la sconfitta all’Olimpico contro la Roma, che con questo risultato si piazza al terzo posto in solitaria.
Anche la Lazio aggancia il quarto posto in coabitazione, con la vittoria in trasferta al Meazza contro il Milan, come detto in caduta libera.
Classifica che comincia a sgranarsi e in coda si fa delicata la posizione di Brescia e Spal, rimaste in coda dopo le sconfitte contro Verona e Sampdoria.


*******

Le postille:

1 – Juventus - Genoa.
Non ho avuto modo di vedere la partita, ho solo visto gli highlights, poco per farmene una idea, dunque mi rimetto alle cronache sui giornali.
Del resto non ci vuole molto a capire che non sia stata una prestazione brillante dei bianconeri, che evidentemente hanno qualche retaggio mentale negativo quando incontrano il Genoa, squadra che spesso ci ha messo in difficoltà allo Juventus Stadium in questi anni, specie in occasione di cambio di allenatore.
Quindi vittoria sofferta, fortunosa, in quanto maturata nel finale, ma non potevano mancare le speculazioni, soprattutto provenienti dagli ambienti soliti, interista e napoletano.
Ho visto e rivisto le immagini del rigore su CR7, mi pare tanto netto quanto ingenuo da parte del giocatore avversario, Sanabria, un attaccante che ha provato a fare il difensore.
Però in tanti lo hanno considerato rigore fasullo, specie gli interisti (siamo a sei rigori a favore finora, compreso quello di sabato pomeriggio a Bologna) e i napolisti (si, avete letto bene, i napolisti, coloro che hanno i maestri del tuffo in squadra!).
A questo punto, visto che il confronto e la discussione seria nel calcio ormai non esiste più, visto che è inutile richiamarsi a regolamenti vari, meglio girare la frittata:
il rigore su CR7 è fasullo, ci è stato concesso da un arbitro che aveva già pronta la nuova Jeep ultimo modello, fiammante, con le chiavi nello spogliatoio, arbitro che, per non far capire nulla, aveva espulso Cassata nella ripresa, e non nel primo tempo come correttamente, aveva poi espulso Rabiot, e infine annullato un gol a CR7.
Qualcosa in contrario? Ci piace vincere così, rubando, tanto anche quando vinciamo 6 – 0 troverete sempre la rimessa laterale invertita che ha condizionato a vostro dire l’andamento della partita.

2 – Razzismo e razzismo …
La notizia della settimana è quanto accaduto a Verona, gli ululati razzisti contro Balotelli, la sua reazione, partita sospesa, poi ripresa, condanna unanime del mondo sportivo, minimizzazione dei fatti da parte della società scaligera, il capo ultras che rilascia dichiarazioni deliranti.
Ma non vado oltre.
Semmai mi piace ricordare quando, da recente, le stesse manifestazioni di intolleranza hanno colpito nostri calciatori, Cuadrado, Matuidi, Kean (vi ricordate? Alla fine venne considerato provocatore il nostro giocatore, per quella reazione finale di sfida verso la curva cagliaritana), e non ci sono state le stesse enfatiche manifestazioni di solidarietà, e la cosa mi puzza, o si è anti razzisti SEMPRE, o viceversa, quando si è anti razzisti a doppio binario, di fatto si è razzisti ma in una maniera più sottile, ovvero si condanna l’intolleranza solo se colpisce “amici”, non chiunque.
Noi juventini lo sappiamo bene, abbiamo avuto una curva chiusa a suo tempo, per “razzismo” verso Balotelli, all’epoca all’Inter, io quella sera c’ero al Comunale – Olimpico di Torino, se proprio ci furono manifestazioni di intolleranza, la vera vittima fu Ibrahimovic, non certo Balotelli, ma tutti ascoltarono due cori brevissimi quanto inopportuni, nessuno sentì le orde di offese personali allo svedese.
Certo, Balotelli fa più notizia, fa più audience, come oggi.
Vedremo ai prossimi ululati razzisti cosa diranno


E-mail: antonio_larosa{chiocciola}msn.com


Clicca qui per pubblicare il tuo articolo
Juve
Juve
Cerca nel sito
Archivio e statistiche
Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Vignette di Wiggum
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Wallpapers di Wiggum
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Accedi alla fanzone
Juve Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2019 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies