Juve
Home page Juve Juve 2019-2020 Juve Articoli Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Dopo la sostituzione contro il Milan, Ronaldo è andato direttamente nello spogliatoio e, poco dopo, ha lasciato lo stadio, a partita ancora in corso. Da che parte stai?
Con mister Sarri: Ronaldo stava giocando male ed è stato giusto sostituirlo
Con Ronaldo: un fuoriclasse come lui deve rimanere in campo perché può decidere le sorti di un incontro anche in un periodo di scarsa forma


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
JUVENTUS 32 Torino 14
Inter 31 Udinese 14
Lazio 24 Sassuolo 13
Cagliari 24 Milan 13
Atalanta 22 Bologna 12
Roma 22 Lecce 10
Napoli 19 Genoa 9
Parma 17 Sampdoria 9
Fiorentina 16 Spal 8
Verona 15 Brescia 7
Classifica completa, risultati, calendario
Le prossime gare in calendario
Data/Ora Cmp Partita
23.11 15:00 A Atalanta-Juventus
26.11 21:00 ChL Juve-Atletico Madrid
01.12 12:30 A Juventus-Sassuolo
07.12 20:45 A Lazio-Juventus
11.12 21:00 ChL Bayer Leverkusen-Juve
15.12 15:00 A Juventus-Udinese
18.12 18:55 A Sampdoria-Juventus
22.12 17:45 SCI Juventus-Lazio
05.01 15:00 A Juventus-Cagliari
12.01 15:00 A Roma-Juventus
Calendario completo
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
8 24 8 0 0 18 7 C
8 18 5 3 0 11 6 F
0 0 0 0 0 0 0 N
16 42 13 3 0 29 13 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
28.09 A Juventus-Spal 2-0
01.10 ChL Juve-Bayer Leverkusen 3-0
06.10 A Inter-Juventus 1-2
19.10 A Juventus-Bologna 2-1
22.10 ChL Juve-Lokomotiv Mosca 2-1
26.10 A Lecce-Juventus 1-1
30.10 A Juventus-Genoa 2-1
02.11 A Torino-Juventus 0-1
06.11 ChL Lokomotiv Mosca-Juve 1-2
10.11 A Juventus-Milan 1-0
Punti 28 - Vinte 9 - Pari 1 - Perse 0
Gol fatti 18 - Gol subiti 6 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pre Min Pan Gol
19 Bonucci 16 1440 - 1
5 Pjanic 15 1227 1 3
6 Khedira 15 875 4 -
12 Alex Sandro 14 1260 1 -
7 Ronaldo 14 1216 - 6
16 Cuadrado 14 1050 5 1
14 Matuidi 14 1033 4 1
21 Higuain 14 972 5 3
10 Dybala 14 717 8 5
30 Bentancur 13 666 10 -
1 Szczesny 12 1080 4 -10
4 De Ligt 12 1080 3 1
33 Bernardeschi 12 671 8 1
25 Rabiot 1 9 446 11 -
8 Ramsey 8 326 7 2
13 Danilo 7 484 7 1
11 Douglas Costa 6 229 4 1
77 Buffon 4 360 12 -3
23 Emre Can 4 150 11 -
2 De Sciglio 3 195 4 -
24 Rugani 2 180 12 -
28 Demiral 1 90 15 -
3 Chiellini 1 90 - 1
31 Pinsoglio 0 - 12 -
17 Mandzukic 0 - 3 -
35 Olivieri 0 - 2 -
34 Beruatto 0 - 1 -
36 Han 0 - 1 -
22 Perin 0 - - -
20 Pjaca 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 4 - Centrocampo 8 - Attacco 15
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 23 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 13 (56,52%)
Rigori segnati 3 - Sbagliati 0 - Parati 0
Ammonizioni 35 (13 giocatori)
Espulsioni 1 (1 giocatori)
Tutte le statistiche
La Juventus dal 1900 ad oggi
Gare ufficiali   Serie A
4.324 Giocate 2.898
2.364 (54,67%) Vittorie 1.593 (54,97%)
1.114 (25,76%) Pareggi 788 (27,19%)
846 (19,57%) Sconfitte 517 (17,84%)
7.760 Fatti 5.057
4.213 Subiti 2.730
C. Europee   Era 3 pti (uff.)
474 Giocate 1.302
260 (54,85%) Vittorie 783 (60,14%)
108 (22,78%) Pareggi 311 (23,89%)
106 (22,36%) Sconfitte 208 (15,98%)
810 Fatti 2.303
429 Subiti 1.132
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 289 Del Piero
660 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega R.
528 Furino 171 Trezeguet
507 Chiellini 167 Sivori
482 Bettega R. 158 Borel F.
476 Zoff 130 Anastasi
459 Boniperti G. 124 Hansen J.
450 Salvadore 115 Baggio R.
447 Causio 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
660 Buffon 83 Dybala
507 Chiellini 58 Higuain
376 Bonucci 44 Mandzukic
196 Dybala 36 Chiellini
171 Alex Sandro 34 Ronaldo
162 Mandzukic 23 Bonucci
151 Cuadrado 22 Pjanic
150 Pjanic 21 Khedira
142 Khedira 15 Cuadrado
119 Higuain 10 Alex Sandro
Classifiche complete
Juve
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 24.12.2018
Tre gol buoni per averne uno... (e Allegri non dica più fesserie!)
di Ugo Russo
Non é successo niente neppure stavolta, tutto regolare! Alla Juventus sono stati tolti due gol regolari, ha vinto per una prodezza (e in questo caso lo devo proprio dire) di Mandzukic, ma ha rischiato per un arbitraggio a dir poco irriverente di non poter vincere una partita che ha stradominato contro una squadra molto modesta. A parte le parate stratosferiche di Olsen, andiamoli ad analizzare i due episodi summenzionati: cross nell’area giallorossa, esce Olsen, Chiellini salta di testa e, come proprio sembra, senza toccare l’estremo difensore avversario mette in rete. Raddoppio? Macché, fallo del capitano su Olsen, così dice l’arbitro (Massa), così conferma il Var (Giacomelli). Il torto dei bianconeri (e della Juventus in genere) é quello di non protestare (o farlo in maniera molto soft), così si prosegue. Primo minuto di recupero; c’é un leggero intervento su Zaniolo e... il giorno dopo Ronaldo imbecca splendidamente Douglas Costa che mette in rete. Questa volta sono tutti sicuri: raddoppio? Macché, Giacomelli (quello che ha la foto gigantesca di Totti attaccata alla parete del suo bar) richiama Massa: “Vieni a vedere il fallo in avvio di azione”. Nessuno, dico nessuno avrebbe annullato quella rete; in situazioni analoghe non sono state punite irregolarità quelle sì veramente gravi (ricordate, ad esempio, il fallaccio di Nainggolan, ancora in maglia giallorossa e proprio contro l’Inter a Milano, quando sradicò fallosamente la palla dai piedi di Gagliardini che dovette uscire, poi lanciò in avanti permettendo ad un compagno di segnare? Nessuno intervenne, gol convalidato, palla al centro. Però i romanisti si lamentano sempre: da quando hanno subìto il torto di non vedersi fischiare il rigore tre settimane fa all’Olimpico, ancora contro l’Inter (che pure essa non si vide accordare un tiro dagli undici metri, ma quello non contava), possono campare di rendita per altri dieci anni. Da quella gara con i nerazzurri, andatevi a vedere gli arbitraggi contro Cagliari, Genoa e giusto sabato scorso contro la Juventus. Eppure la mantengono ancora in zona Champions e vedrete che pure quest’anno ce la porteranno. La cosa scandalosa é che se dopo il secondo annullamento la Roma, che non ha mai tirato in porta, per un caso fortuito fosse addirittura riuscita a pareggiare tutti i giornalisti ex curvaioli della Sud erano già pronti a titolare: “Grande prestazione della Roma che ferma la Juventus a Torino”!!! Doveva finire 6-0 per i campioni d’Italia se non fosse stato per Olsen e l’arbitraggio. Ma il fatto più inaccettabile ed incomprensibile sono state le dichiarazioni di Allegri prima della gara (ma le segue le altre, come vincono o come giocano?): “La Roma é una grande squadra che ha una classifica bugiarda”. In questo modo ha probabilmente fatto credere ai tifosi juventini stessi chissà quale avversario l’undici bianconero stava per affrontare e probabilmente ha condizionato la stessa sestina arbitrale che ne ha combinate di cotte e di crude (lasciando, tra l’altro, in campo Nzonzi, che andava cacciato) a favore dei “fenomeni” giallorossi, secondo il tecnico juventino. Che se pensava in tal modo di caricare i suoi ha sortito l’effetto contrario. Su una cosa ha avuto ragione Allegri: la Roma ha una classifica bugiarda, perché per come sta giocando e per i punti che in varie occasioni le hanno regalato ha almeno sei-sette punti in più di quelli che dovrebbe avere. Quindi, Allegri: se non si vuole far capire tutti i torti perpetrati nei confronti dei bianconeri o dare letture reali alle cose, almeno non esaltiamo chi non lo merita. Basta dire sciocchezze! E’ come quando, e avviene quasi sempre, i pagellisti mettono l’insufficienza a Pjanic e motivano il voto così: “Oggi il bosniaco non ha giocato secondo il suo solito modo”. Ma lo vedono in tutte le partite? No, perché se così fosse direbbero che “ha giocato come suo solito”, cioè male come purtroppo fa da tempo immemore. Siamo alla media di una partita buona su dieci e la Juventus ha bisogno di un grande regista.
Allegri ha sbagliato la gestione dell’impiego di Cristiano Ronaldo. Lo doveva far riposare in Svizzera contro lo Young Boys ed ora il portoghese potrebbe arrivare tranquillamente alla sosta non dovendo saltare incontri importanti. A parte che, come si é visto anche contro la Roma, il cinque volte Pallone d’oro, pur se non supportato da una brillante condizione fisica, é pur sempre pericoloso in prima persona e in grado di fornire ghiotti assist ai compagni, ma, il campionato resta un grandissimo obiettivo bianconero, dopo queste due partite ci saranno tanti giorni in cui poter riposare e il lusitano si potrà ritemprare. Semmai, a seconda di come si metterà il risultato, gli si potrebbero risparmiare un po’ di minuti sia nell’una che nell’altra gara. MA LUI DEVE SEMPRE PARTIRE DALL’INIZIO!!! Prendete il prossimo impegno contro l’Atalanta a Bergamo: gli orobici dovranno fare a meno di metà della difesa titolare (Palomino e Toloi perché squalificati), di un ottimo centrocampista, De Roon e, insomma, potrebbero affrontare l’ostacolo non con il solito spavaldo piglio. E Cristiano ha tanta e tale esperienza da poterli mettere comunque in difficoltà. Basterà stare molto attenti su Zapata, che vive un momento di grande forma, e il più sarà fatto. Battendo tutti i record del mondo le partite con Atalanta (specie per come é messa) e Sampdoria (e lì occhio all’immarcescibile ex Quagliarella) bisognerà cercare di portarle a casa con i sei punti. Con Ronaldo in campo!
Quest’anno poteva essere una formalità vincere l’ottavo scudetto consecutivo. Le avversarie sono di caratura nettamente inferiore. Anche il Napoli, sì, anche lo stesso Napoli perché con Sarri giocava molto meglio di quello attuale. Senonché bisogna fare i conti con la grande fortuna di Ancelotti. Anche nell’ultimo turno, al San Paolo contro la Spal, i partenopei non meritavano assolutamente di vincere. Tutti questi gol nel recupero, poi... Di cosa si lamentano i tifosi del Ciuccio? Stanno vedendo come vince la loro squadra? E con beceri commenti e dichiarazioni cercano di innervosire, tentandole tutte, Chiellini e compagni.
Ora, mercoledì, il Napoli affronterà in trasferta l’Inter, cui mancherà per motivi disciplinari un elemento importante come il già citato Nainggolan. Per la serie: la solita fortuna di Ancelotti. Ma la Juventus dovrà pensare unicamente a sè stessa, a cercare di fare il massimo e mantenersi a distanza di sicurezza dalle avversarie. Perciò, come spesso scrivo, gli incontri contro Atalanta e Sampdoria sono da vincere assolutamente!
Ci ritroveremo tra un anno; tranquilli, per il commento della gara del prossimo 20 gennaio, in pieno avvio di 2019. Intanto, cari amici, che (lo spero) leggete questi miei articoli e impazzite per la “Vecchia Signora”, a voi tutti, dal sottoscritto, l’augurio di un sereno Natale e di un felicissimo anno nuovo.
Ad maiora!


Clicca qui per pubblicare il tuo articolo
Juve
Juve
Cerca nel sito
Archivio e statistiche
Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Vignette di Wiggum
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Wallpapers di Wiggum
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Accedi alla fanzone
Juve Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2019 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies