Juve
Home page Juve Juve 2018-2019 Juve Articoli Juve News Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Agnelli: "Continuiamo con Allegri". Sei d’accordo con il nostro presidente? (di apsulo)
Si
No


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
JUVENTUS 84 Cagliari 37
Napoli 67 Sassuolo 37
Inter 60 Parma 35
Milan 55 Spal 35
Roma 54 Genoa 34
Atalanta 53 Udinese 32
Lazio 52 Bologna 31
Torino 50 Empoli 29
Sampdoria 48 Frosinone 23
Fiorentina 40 Chievo (-3) 11
Classifica completa, risultati, calendario
Le prossime gare in calendario
Data/Ora Cmp Partita
20.04 18:00 A Juve-Fiorentina
27.04 20:30 A Inter-Juventus
03.05 20:30 A Juventus-Torino
12.05 20:30 A Roma-Juventus
19.05 15:00 A Juventus-Atalanta
26.05 20:30 A Sampdoria-Juventus
       
       
       
       
Calendario completo
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
21 53 17 2 2 44 14 C
23 50 16 2 5 37 20 F
1 3 1 0 0 1 0 N
45 106 34 4 7 82 34 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
03.03 A Napoli-Juventus 1-2
08.03 A Juventus-Udinese 4-1
12.03 ChL Juve-Atletico Madrid 3-0
17.03 A Genoa-Juventus 2-0
30.03 A Juventus-Empoli 1-0
02.04 A Cagliari-Juventus 0-2
06.04 A Juventus-Milan 2-1
10.04 ChL Ajax-Juventus 1-1
13.04 A Spal-Juventus 2-1
16.04 ChL Juventus-Ajax 1-2
Punti 19 - Vinte 6 - Pari 1 - Perse 3
Gol fatti 17 - Gol subiti 10 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pres G.F G.S Esp
12 Alex Sandro 39 - - -
10 Dybala 39 10 - -
5 Pjanic 39 4 - 1
7 Ronaldo 38 26 - 1
30 Bentancur 37 2 - 1
14 Matuidi 37 3 - -
19 Bonucci 36 3 - -
1 Szczesny 36 - 26 -
33 Bernardeschi 35 3 - -
23 Emre Can 32 4 - -
17 Mandzukic 32 9 - -
3 Chiellini 30 1 - -
20 Joao Cancelo 29 1 - -
11 Douglas Costa 25 1 - 1
2 De Sciglio 24 - - -
24 Rugani 18 2 - -
16 Cuadrado 17 1 - -
6 Khedira 17 2 - -
18 Kean 12 7 - -
15 Barzagli 9 - - -
22 Perin 9 - 8 -
37 Spinazzola 9 - - -
4 Caceres 7 - - -
4 Benatia 6 - - -
41 Nicolussi 2 - - -
43 Gozzi 1 - - -
39 Kastanos 1 - - -
40 Mavididi 1 - - -
21 Pinsoglio 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 7 - Centrocampo 17 - Attacco 55
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 28 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 16 (57,14%)
Rigori segnati 10 - Sbagliati 1 - Parati 2
Espulsioni 4 (4 giocatori diversi espulsi)
La Juventus dal 1900 ad oggi
Gare ufficiali   Serie A
4.302 Giocate 2.880
2.350 (54,63%) Vittorie 1.582 (54,93%)
1.108 (25,76%) Pareggi 783 (27,19%)
844 (19,62%) Sconfitte 515 (17,88%)
7.726 Fatti 5.032
4.192 Subiti 2.713
C. Europee   Era 3 pti (uff.)
470 Giocate 1.280
257 (54,68%) Vittorie 769 (60,08%)
107 (22,77%) Pareggi 305 (23,83%)
106 (22,55%) Sconfitte 206 (16,09%)
801 Fatti 2.269
425 Subiti 1.111
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 289 Del Piero
656 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega R.
528 Furino 171 Trezeguet
502 Chiellini 167 Sivori
482 Bettega R. 158 Borel F.
476 Zoff 130 Anastasi
459 Boniperti G. 124 Hansen J.
450 Salvadore 115 Baggio R.
447 Causio 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
502 Chiellini 78 Dybala
355 Bonucci 43 Mandzukic
280 Barzagli 35 Chiellini
179 Dybala 26 Ronaldo
161 Mandzukic 22 Bonucci
153 Alex Sandro 21 Khedira
131 Cuadrado 19 Pjanic
130 Pjanic 14 Cuadrado
127 Khedira 9 Alex Sandro
117 Caceres 8 Bernardeschi
Classifiche complete
Juve
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 11.02.2019
Sassuolo - Juventus 0 - 3 - CR7 SHOW!
di Antonio La Rosa
Una partita iniziata con molto patema d’animo e finita in gloria, quella della Juventus al Mapei Stadium contro il Sassuolo.
Quindici minuti terribili, festival degli orrori, Sassuolo due volte sul punto di passare in vantaggio grazie ad errori nostri; poi qualche accorgimento tattico, squadra che ha cominciato a giocare con la mente più libera, e gol di Khedira a far definitivamente girare la gara a favore dei bianconeri.
Che adesso allungano di nuovo sul Napoli, teorica rivale per la vittoria finale, riportando il distacco a + 11.

Juventus In

Tre cambi rispetto alla squadra schierata sabato scorso, i laterali di difesa, De Sciglio e Alex Sandro, centrocampo riconfermato e in avanti Bernardeschi al posto di Douglas Costa.
La mossa che si è rivelata azzeccata, è stata quella di spostare Bernardeschi in posizione di trequartista, per creare da un lato un rombo di centrocampo perfetto, riportandosi Pjanic arretrato, Khedira e Matuidi vertici laterali e l’ex viola avanzato, con compiti per quest’ultimo di “schermare” Sensi, il play avversario, che fino a quel momento aveva goduto di grande libertà di manovra.
Bernardeschi ha seguito alla lettera il compito, giocando praticamente con marcatura ad uomo vecchio stampo su Sensi, e, viceversa, grazie alla sua prestanza fisica, non poteva essere contenuto dall’avversario, e così praticamente la Juventus poteva usufruire di maggiore spazio di manovra, con un vero trequartista spesso libero da marcature.
La ripresa infatti è stata un crescendo rossiniano per i bianconeri, più volte vicini al raddoppio grazie ad azioni che si dimenavano maggiormente di prima intenzione, sull’asse centrale Pjanic – Bernardeschi, e su cambi di gioco improvvisi per vie laterali: Ronaldo quindi più coinvolto nella manovra, sia per la finalizzazione, sia per la rifinitura, come testimoniano il gol del 2 – 0, e l’assist al bacio per il terzo gol; ma anche in precedenza aveva servito palloni deliziosi dentro l’area di rigore.
Squadra che appare sempre più in crescita di condizione fisica, che trova quindi meccanismi di gioco convincenti e fantasiosi, che ha retto, grazie al notevole equilibrio a centrocampo, anche in fase difensiva, non a caso la coppia centrale Rugani – Caceres, criticata la gara precedente, e non proprio esaltante come rendimento nei minuti iniziali, si è meglio assestata, e praticamente il Sassuolo non ha più tirato in porta.
Infine, ritengo utile rivedere mentalmente l’azione del terzo gol:
pallone recuperato a centrocampo, sul lato destro da De Sciglio, che la gioca su Bentancur, da questi di prima a Dybala, che di tacco appoggia nuovamente a De Sciglio, che sempre di prima la restituisce a Dybala, l’argentino parte in dribbling, salta un avversario e appoggia a Ronaldo, che gliela restituisce in velocità di prima intenzione, per accentrarsi, ricevendo quindi palla sempre da Dybala sulla zona dei sedici metri, passaggio smarcante finale di Ronaldo all’accorrente Emre Can, che in area di rigore avversaria, tutto solo, non ha difficoltà a battere Consigli con un diagonale rasoterra sul palo opposto.
Ecco, ho impiegato molto più tempo a descrivere l’azione, che l’azione stessa a svilupparsi: saggio di cosa può essere questa Juventus, con i suoi fuoriclasse, quando al meglio della condizione potrà giocare con questa sicurezza e questa rapidità di esecuzione.

Juventus Out

In sostanza Allegri ha riproposto lo stesso modulo, cambiando in gran parte sulle corsie esterne, dove erano apparsi i problemi più scottanti della gara contro il Parma: tuttavia, come detto sopra, l’inizio non sembrava essere tanto confortante, errori di passaggio, scarsa attenzione e difficoltà a far partire la manovra, potremmo dire le stesse cose viste nella parte iniziale di Juventus – Parma, e per due volta squadra a rischio capitolazione, Szczesny straordinario prima su Djuricic e poi su conclusione improvvisa di Locatelli.
Nella sostanza si stava riproponendo la stessa situazione di un centrocampo che faticava ad interdire, per farlo Pjanic doveva mantenersi “basso”, ma defilato, l’inizio dell’azione partiva spesso da Khedira, ovvero il meno adeguato in fase di copertura, ma soprattutto una costante inferiorità a centrocampo, dato che il Sassuolo, formalmente schierato in 4 – 3 – 3, in realtà in fase non possesso palla schierava un centrocampo a 5.

I singoli

Un gol, un assist, e protagonista anche nell’azione del vantaggio, come dire, CR7 in cattedra, e la cosa è confortante, visto che ci si avvicina alla fase cruciale della stagione.
Degli altri, bene Pjanic, meno oberato da compiti di copertura, ha operato da regista a tutto campo, nel migliore dei modi; in difesa buona prova di De Sciglio, che si conferma difensore affidabilissimo; come pure da elogiare la prestazione di Khedira, ancora una volta confermatosi il nostro centrocampista che meglio degli altri sa inserirsi negli spazi a momento opportuno.
Non ho visto giocatori insufficienti, solo da segnalare due sbavature, quella di Rugani, ad inizio gara, con Szczesny provvidenziale, e dello stesso portiere polacco, in una scriteriata uscita a centrocampo nella ripresa.

La direzione di gara.

Tutto sommato Mazzoleni non ha dovuto faticare più del dovuto, gara che non ha avuto episodi dubbi, nemmeno per il presunto rigore a favore del Sassuolo: l’arbitro aveva visto bene, per eliminare ogni dubbio è ricorso alle immagini VAR, confermando l’impressione che tutti avevamo avuto, Szczesny aveva prima toccato palla deviandola e poi contatto con l’avversario.
Forse una trattenuta su Mandzukic nella ripresa poteva essere meglio valutata.

Prossimo turno

Venerdì sera sarà di scena il Frosinone allo Juventus Stadium.
Squadra che sembrava ormai con un piede in B, ma grazie a due vittorie esterne di fila, contro una diretta concorrente la prima, e domenica a Genova contro la Sampdoria, ha ripreso speranze di salvezza.
In vista della gara d’andata degli ottavi di Champions, è presumibile un sostanzioso turn over, come dire, occorrerà che chi scende in campo sia concentrato al massimo, non si possono certo prendere sottogamba avversari che lotteranno alla morte pur di fare punti.
E non dimentichiamoci che nell’unico precedente in A, la gara è finita in parità.

La giornata di campionato.

Tra le squadre di testa, solo il Napoli non ha vinto, anche se era il suo l’impegno più difficile, a Firenze, proprio dove persero le speranze di scudetto lo scorso anno.
L’Inter torna alla vittoria, espugnando il Tardini, contro un Parma lontano parente di quello vistosi il turno precedente a Torino; vittoriose pure le romane, il Milan e l’Atalanta, e così la lotta per la Champions si allarga a cinque squadre, per due posti direi, non potendosi ritenere l’Inter, pur con il vantaggio di cinque punti, sicura da ogni possibilità di rimonta delle inseguitrici.
Quasi chiusa la lotta anche per l’Europa di seconda fascia, direi che Fiorentina, con il pari interno, e Sampdoria, sconfitta in casa, hanno ormai poche possibilità di reinserimento, a meno di crolli inopinati delle rivali.
In coda la lotta adesso si infiamma, il recupero del Frosinone, delimita al solo Chievo la retrocessione quasi scontata, e così squadre fino a poco tempo fa quasi tranquille come Genoa, Spal e Cagliari non possono ritenersi del tutto fuori dalla lotta per non retrocedere.





E-mail: antonio_larosa{chiocciola}msn.com


Clicca qui per pubblicare il tuo articolo
Juve
Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Vignette di Wiggum
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Wallpapers di Wiggum
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Accedi alla fanzone
Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2019 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies