Juve
Home page Juve Juve 2018-2019 Juve Articoli Juve News Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Le aspettative della Juve sono molto elevate. Chi dovrà dare di più nella seconda parte di stagione? (di Sempre e solo Juve)
Federico Bernardeschi
Leonardo Bonucci
Emre Can
Douglas Costa
Cristiano Ronaldo
Paulo Dybala
Sami Khedira
Miralem Pjanic
Daniele Rugani
Alex Sandro
Rodrigo Bentancur
Mario Mandzukic
Joao Cancelo


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
JUVENTUS 66 Sassuolo 30
Napoli 53 Parma 29
Inter 46 Genoa 28
Milan 42 Cagliari 24
Roma 41 Spal 22
Atalanta 38 Udinese 22
Lazio 38 Empoli 21
Fiorentina 35 Bologna 18
Torino 35 Frosinone 16
Sampdoria 33 Chievo (-3) 9
Classifica completa, risultati, calendario
Le prossime gare in calendario
Data/Ora Cmp Partita
20.02 21:00 ChL Atletico Madrid-Juve
24.02 15:00 A Bologna-Juventus
03.03 20:30 A Napoli-Juventus
08.03 20:30 A Juventus-Udinese
12.03 21:00 ChL Juve-Atletico Madrid
17.03 12:30 A Genoa-Juventus
31.03 15:00 A Juventus-Empoli
03.04 21:00 A Cagliari-Juventus
07.04 15:00 A Juventus-Milan
14.04 15:00 A Spal-Juventus
Calendario completo
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
16 41 13 2 1 33 10 C
16 40 13 1 2 30 12 F
1 3 1 0 0 1 0 N
33 84 27 3 3 64 22 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
26.12 A Atalanta-Juventus 2-2
29.12 A Juventus-Sampdoria 2-1
12.01 Ita Bologna-Juventus 0-2
16.01 SCI Juventus-Milan 1-0
21.01 A Juventus-Chievo 3-0
27.01 A Lazio-Juventus 1-2
30.01 Ita Atalanta-Juventus 3-0
02.02 A Juventus-Parma 3-3
10.02 A Sassuolo-Juventus 0-3
15.02 A Juventus-Frosinone 3-0
Punti 23 - Vinte 7 - Pari 2 - Perse 1
Gol fatti 21 - Gol subiti 10 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pres G.F G.S Esp
7 Ronaldo 32 21 - 1
12 Alex Sandro 29 - - -
10 Dybala 29 8 - -
5 Pjanic 29 3 - -
14 Matuidi 28 2 - -
1 Szczesny 27 - 18 -
30 Bentancur 26 2 - 1
19 Bonucci 26 2 - -
3 Chiellini 24 1 - -
11 Douglas Costa 24 1 - 1
17 Mandzukic 24 9 - -
33 Bernardeschi 23 3 - -
23 Emre Can 23 2 - -
20 Joao Cancelo 20 1 - -
2 De Sciglio 17 - - -
16 Cuadrado 16 1 - -
6 Khedira 15 2 - -
24 Rugani 11 2 - -
15 Barzagli 7 - - -
4 Benatia 6 - - -
22 Perin 6 - 4 -
18 Kean 4 1 - -
4 Caceres 3 - - -
37 Spinazzola 3 - - -
21 Pinsoglio 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 6 - Centrocampo 13 - Attacco 42
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 24 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 16 (66,67%)
Rigori segnati 7 - Sbagliati 1 - Parati 2
Espulsioni 3 (3 giocatori diversi espulsi)
La Juventus dal 1900 ad oggi
Gare ufficiali   Serie A
4.290 Giocate 2.872
2.343 (54,62%) Vittorie 1.576 (54,87%)
1.107 (25,80%) Pareggi 783 (27,26%)
840 (19,58%) Sconfitte 513 (17,86%)
7.708 Fatti 5.019
4.180 Subiti 2.706
C. Europee   Era 3 pti (uff.)
466 Giocate 1.268
256 (54,94%) Vittorie 762 (60,09%)
106 (22,75%) Pareggi 304 (23,97%)
104 (22,32%) Sconfitte 202 (15,93%)
796 Fatti 2.251
420 Subiti 1.099
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 289 Del Piero
656 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega R.
528 Furino 171 Trezeguet
496 Chiellini 167 Sivori
482 Bettega R. 158 Borel F.
476 Zoff 130 Anastasi
459 Boniperti G. 124 Hansen J.
450 Salvadore 115 Baggio R.
447 Causio 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
496 Chiellini 76 Dybala
345 Bonucci 43 Mandzukic
278 Barzagli 35 Chiellini
169 Dybala 21 Bonucci
153 Mandzukic 21 Khedira
143 Alex Sandro 21 Ronaldo
130 Cuadrado 18 Pjanic
125 Khedira 14 Cuadrado
120 Pjanic 9 Alex Sandro
113 Caceres 8 Bernardeschi
Classifiche complete
Juve
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 28.01.2019
Lazio - Juventus 1 - 2 - ALL'INFERNO E RITORNO
di Antonio La Rosa
Ci sono partite durante la stagione che, più di altre, sono paradigmatiche degli esiti finali, o quantomeno premonitrici di quanto accadrà nella restante parte del campionato, e per la seconda annata di fila, penso sia proprio la gara dell'Olimpico contro la Lazio, quella che più di altre, definisce la Juventus che vedremo d'ora in avanti: lo scorso anno il gol di Dybala a tempo praticamente scaduto, a dire chiaramente che quella Juve non avrebbe mollato fino alla fine, quest'anno a dire che non ce ne è per nessuno, anche quando si gioca malissimo.
Mai avevamo visto quest'anno la Juventus così in difficoltà contro una avversaria, un primo tempo davvero sconcertante, zero azioni costruite, zero tiri in porta, squadra che sembrava impotente a controbattere le iniziative degli avversari, e soprattutto incapace di tre passaggi decenti di fila; la ripresa sembrava iniziata in maniera diversa, Juventus più tonica, ma fuoco di paglia, ancora la Lazio a fare la partita, e in vantaggio, casualmente per come arrivato il gol, ma meritatamente, anzi, diciamolo pure, risultato stretto per quanto vistosi almeno fino al 70'.

Juventus In

Devo invertire necessariamente i tempi della partita, e dunque iniziare dai venti minuti finali della partita, che hanno consentito ai bianconeri di rovesciare a proprio favore l’andamento di una gara che sembrava irrimediabilmente segnata a sfavore.
Bianconeri scesi nella formazione migliore possibile, in questo periodo, viste le assenze, ed anche le esigenze di turn over: 4 - 3 - 3, con l'inedita coppia Bonucci - Rugani, a centrocampo Emre Can centrale, Bentancur e Matuidi mezze ali, tridente offensivo Douglas Costa - Dybala – Ronaldo; dall’altro lato, Lazio con modulo 3 – 5 – 2, ma di fatto solo Immobile punta unica, Correa più a supporto e praticamente altro centrocampista aggiunto: già questi schieramenti (tre centrocampisti da una parte, operare in una zona di campo contro 5 o sei avversari), spiegano la sofferenza dei bianconeri per oltre un’ora di gara.
Il cambio della dinamica dell’incontro, è stato prodotto dalle sostituzioni operate da Allegri, Bernardeschi per Matuidi, Cancelo per Douglas Costa: formazione riassestata in 4 - 4 - 2, dal 4 – 3 – 3 iniziale, come dire un giocatore in più a centrocampo, Bentancur a costruire, o meglio a dare di prima sugli esterni, dove si sono trovati ad operare quattro bianconeri, gli esterni di difesa e di centrocampo, e così la Juventus ha potuto finalmente manovrare con maggiore efficacia, non a caso negli ultimi venti minuti le due azioni decisive, ed altrettante occasioni nitide create, sempre su percussioni dalle fasce, soprattutto dal lato sinistro, con Bernardeschi, giocatore recuperato in pieno.

Juventus Out

Il primo tempo di marca chiaramente laziale, schierata come detto con centrocampo folto, a 5 o a 6 in realtà, pressing alto, e soprattutto aggressione sistematica al portatore di palla, in particolare ad Emre Can, che doveva essere proprio il giocatore fulcro della manovra bianconera, ma anche raddoppio costante al giocatore sulla fascia, insomma, chiuse tutte le fonti di gioco bianconero, e CR7 praticamente rimasto spettatore in campo, al punto che non si ricordano momenti in cui abbia avuto palla fra i piedi.
Nonostante l'inizio ripresa più volitivo, era chiaro che il centrocampo in doppia inferiorità numerica, soprattutto senza il giocatore capace di giocare di prima e di aggirare al meglio il pressing alto degli avversari, non poteva reggere a lungo, il vantaggio laziale era nell'aria prima ancora che arrivasse, in maniera rocambolesca certamente ma più che meritato per i padroni di casa.
A fine gara, Allegri ha ammesso l’errore: questo centrocampo così schierato in assenza di Pjanic, non può avere lunga vita, Emre Can non può giocare davanti alla difesa, il vero elemento debole della serata è stato lui, e per beffa del destino, anche l'autogol che poteva spezzare le gambe ai bianconeri; ma va detto che anche Matuidi, dopo tanto correre, deve rifiatare: pertanto, è più che probabile che in avvenire, l’assenza di Pjanic sia colmata con un centrocampo a 4 classico, due centrali e due esterni, come nel finale di gara ieri.

I singoli

Ieri sera abbiamo capito in maniera direi definitiva, di avere un degno erede di Buffon a difendere la porta bianconera, Szczesny è stato fondamentale in almeno due occasioni, e nulla poteva sull'autogol di Emre Can.
Nota di merito va ai subentrati, Bernardeschi e Cancelo, che hanno confezionato il pareggio, ma anche l'azione del rigore, e semmai al secondo andrebbe rimproverato l'eccesso d'altruismo nell'ultima occasione, doveva tirare e non provare l'assist; per il resto, tutto sommato bene il pacchetto difensivo, se nel primo tempo non si sono corsi pericoli, è anche grazie a loro.

Rovescio della medaglia, la prestazione davvero disastrosa, almeno fino a quando ha giocato davanti alla difesa, di Emre Can, come pure incolore la gara di Matuidi.
E non ha brillato particolarmente Douglas Costa, che ancora si mostra giocatore con rendimento altalenante.

La direzione di gara

A mio giudizio Guida ha tollerato anche troppo il gioco fisico della Lazio, sorvolato su qualche entrata degna di maggiore attenzione, ma nella sostanza è stato direi equanime, anche se sei cartellini gialli ai bianconeri, contro i soli due dei laziali, che appunto l’hanno messa sul piano fisico, non mi sembrano tanto rappresentare l’andamento della gara.

Prossimo turno

Sabato prossimo (e non si capisce perché proprio sabato, quando la Juventus giocherà mercoledì sera in Coppa Italia), bianconeri in casa contro il Parma.
Formazione che ha un rendimento notevole fuoricasa, meglio che fra le mura amiche, e la cosa a mio giudizio si spiega agevolmente, il Parma è squadra che gioca di rimessa, sfrutta bene i contropiedi, grazie a Gervinho, giocatore che in campo aperto è micidiale.
Presumo che Allegri avrà fatto tesoro anche della gara d’andata, e delle difficoltà incontrate dai bianconeri, pur vittoriosi, ma con fatica.

La giornata di campionato.

Turno a favore dei bianconeri, che guadagnano ulteriormente terreno sul Napoli, fermato al Meazza dal Milan, e sull’Inter, sconfitta dal Torino.
E così si rende calda la lotta per il quarto posto, ma non è che il terzo posto dei nerazzurri sia proprio sicurissimo.
La Roma è stata bloccata sul pari dall’Atalanta, al termine di una gara dall’andamento incredibile, giallorossi in vantaggio di 3 reti dopo 40 minuti, poi rimontati e sul punto di perdere.
Continuano ad avvicinarsi alle piazze che contano Fiorentina e Sampdoria, entrambe vittoriose, anche se la prima con molte sofferenze a Verona.
In coda si complica ulteriormente la posizione del Bologna, tanto che proprio oggi è saltata la panchina di Filippo Inzaghi.



E-mail: antonio_larosa{chiocciola}msn.com


Clicca qui per pubblicare il tuo articolo
Juve
Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Vignette di Wiggum
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Wallpapers di Wiggum
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Accedi alla fanzone
Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2019 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies