Juve
Home page Juve Juve 2016-2017 Juve Articoli Juve News Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Il centrocampo è senza dubbio il reparto da rinforzare in questa sessione di mercato. Qual è secondo voi il profilo migliore per completare la squadra? (di bianconero, Juve10 e degius)
Douglas Costa
Bernardeschi
N’Zonzi
Matic
Iniesta
Verratti
Joao Moutinho
Modric
Fabinho
Emre Can
Rakitic
Altri


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
JUVENTUS 91 Cagliari 47
Roma 87 Sassuolo 46
Napoli 86 Udinese 45
Atalanta 72 Chievo 43
Lazio 70 Bologna 41
Milan 63 Genoa 36
Inter 62 Crotone 34
Fiorentina 60 Empoli 32
Torino 53 Palermo 26
Sampdoria 48 Pescara 18
Classifica completa, risultati, calendario
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
28 78 25 3 0 65 15 C
26 52 16 4 6 43 22 F
3 4 1 1 1 4 5 N
57 134 42 8 7 112 42 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
23.04 A Juventus-Genoa 4-0
28.04 A Atalanta-Juventus 2-2
03.05 ChL Monaco-Juventus 0-2
06.05 A Juventus-Torino 1-1
09.05 ChL Juventus-Monaco 2-1
14.05 A Roma-Juventus 3-1
17.05 Ita Juventus-Lazio 2-0
21.05 A Juventus-Crotone 3-0
27.05 A Bologna-Juventus 1-2
03.06 ChL Juventus-Real Madrid 1-4
Punti 20 - Vinte 6 - Pari 2 - Perse 2
Gol fatti 20 - Gol subiti 12 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pres G.F G.S Esp
9 Higuain 55 32 - -
17 Mandzukic 50 11 - -
21 Dybala 48 19 - -
5 Pjanic 47 8 - -
6 Khedira 46 5 - -
19 Bonucci 45 5 - -
7 Cuadrado 45 3 - 1
12 Alex Sandro 43 3 - -
1 Buffon 43 - 32 -
15 Barzagli 39 - - -
3 Chiellini 33 4 - -
23 Dani Alves 33 6 - -
26 Lichtsteiner 30 1 - -
18 Lemina 29 1 - 1
8 Marchisio C. 29 2 - -
27 Sturaro 28 - - -
22 Asamoah 24 - - -
4 Benatia 21 1 - -
20 Pjaca 20 1 - -
24 Rugani 20 3 - -
28 Rincon 19 - - -
25 Neto 14 - 9 -
33 Evra 13 - - -
11 Hernanes 13 1 - -
34 Kean 4 1 - -
32 Audero 1 - 1 -
38 Mandragora 1 - - -
29 De Ceglie 0 - - -
14 Mattiello 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 23 - Centrocampo 20 - Attacco 64
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 27 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 18 (66,67%)
Rigori segnati 9 - Sbagliati 0 - Parati 1
Espulsioni 2 (2 giocatori diversi espulsi)
La Juventus dal 1900 ad oggi
Totale   Serie A
4.203 Giocate 2.810
2.276 (54,15%) Vittorie 1.525 (54,27%)
1.096 (26,08%) Pareggi 775 (27,58%)
831 (19,77%) Sconfitte 510 (18,15%)
7.532 Fatti 4.881
4.119 Subiti 2.667
C. Europee   Era 3 punti
450 Giocate 1.181
247 (54,89%) Vittorie 695 (58,85%)
103 (22,89%) Pareggi 293 (24,81%)
100 (22,22%) Sconfitte 193 (16,34%)
773 Fatti 2.075
404 Subiti 1.038
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 289 Del Piero
622 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega
528 Furino 171 Trezeguet
482 Bettega 167 Sivori
476 Zoff 158 Borel F.
459 Boniperti G. 130 Anastasi
450 Salvadore 124 Hansen J.
447 Causio 115 Baggio R.
440 Cabrini 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale
Presenze Gol fatti
622 Buffon 42 Dybala
434 Chiellini 37 Marchisio C.
369 Marchisio C. 34 Chiellini
319 Bonucci 32 Higuain
233 Barzagli 24 Mandzukic
226 Lichtsteiner 21 Bonucci
130 Asamoah 15 Lichtsteiner
128 De Ceglie 10 Khedira
94 Dybala 8 Cuadrado
86 Mandzukic 8 Pjanic
Classifiche complete
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 03.04.2017
Napoli - Juventus 1 - 1 - EPPUR SI E' PAREGGIATO!
di Antonio La Rosa
Punto pesante quello conseguito dalla Juventus al San Paolo contro il Napoli, ponendo mente a come si era messa la vigilia, infortuni, defezioni, giocatori da schierare in condizioni precarie, o in ruoli non precisamente adatti; e a ben vedere risultato che è mezza sconfitta per il Napoli, con buona pace di Sarri, sulle tante occasioni costruite, dato che Buffon non ha fatto un intervento che sia uno, due occasioni sono state regalate da disimpegni errati (Bonucci e Asamoah).
In sostanza, potremmo riassumerla così: fanno la partita della vita, giocano contro una Juventus decimata, preparano l'ambiente da un mese, con tutta l'artiglieria pesante della napoletanità ufficiale (che purtroppo non è la migliore, mi riferisco a De Magistris, a "Il Mattino", ai soliti noti Alvino, Auriemma, Del Genio, Chiariello, Molaro, Varriale, parlamentari più o meno illustri), ed alla fine escono dal campo con un pareggio in casa, che quasi certamente significa addio allo scudetto e terzo posto ancora a rischio!

La partita in sintesi

Allegri ha "adattato" il modulo ormai “base” , avanzando Pjanic al posto di Dybala, e schierando Marchisio in coppia con Khedira, collocando Lemina da esterno alto al posto di Cuadrado.
Ed a inizio gara sono sembrate mosse azzeccate, a primo affondo bianconeri in vantaggio con Khedira e, almeno per metà tempo, la sensazione era che potessero affondare al meglio ogni azione d’attacco.
Con il passare dei minuti, il Napoli ha ripreso campo, approfittando del fatto che i bianconeri schieravano interpreti non all'altezza della situazione, o perchè snaturato il proprio ruolo (Lemina), o perchè non in condizione fisica (Mandzukic); la coppia Marchisio – Khedira, inedita, se riusciva ad assicurare copertura, non altrettanto era capace di rovesciare il fronte di gioco, Pjanic spaesato non avendo la sua sponda naturale di gioco, che è Dybala: risultato, una fase difensiva eccellente, nonostante qualche svarione difensivo, ma incapacità di ripartire per vie esterne, anche quando ci sono stati i cambi, e difficoltà a giocare su spazi stretti, per cui la fase offensiva è stata pressochè nulla nella ripresa.
Purtroppo l’unico errore difensivo (Bonucci che esce frettolosamente a chiudere, Marchisio che si perde Hamsik) produce il pareggio dei partenopei, e successivamente un errato disimpegno di Asamoah addirittura fa rischiare il vantaggio ai padroni di casa.

Le sostituzioni

Il rammarico nasce dal fatto che la sostituzione di Marchisio era già praticamente pronta, e si dà il caso è avvenuta proprio dopo il pareggio napoletano.
Tuttavia Cuadrado non è ben entrato in partita, anche perché poco supportato.
Né hanno inciso nel finale, gli innesti di Dybala e Rincon, a mio giudizio schierati più per riscaldamento in vista di mercoledì.

I singoli: sull’altare

Le prestazioni dei singoli, sono conseguenza di quanto detto sopra.
Straordinario Khedira, a tutto campo, gol compreso, è decisamente l’uomo in più della Juventus in questa stagione.
Per il resto, ottimo il comportamento di Bonucci e Chiellini, nonostante qualche sbavatura in qualche situazione di disimpegno; direi anche più che sufficiente Lichtsteiner in fase di copertura, anche si è visto poco nelle avanzate; come pure non ho visto affatto deludente come leggo, Higuain, due ottime giocate non concretizzate, e poi un pochino vittima dell’isolamento in avanti.

Da rivedere.

Premetto: tutti sono stati lodevoli sul piano tattico, hanno svolto il compito loro assegnato, in fase di non possesso palla; i problemi sono stati invece nella sostanziale incapacità a rovesciare il fronte di gioco e fare ripartire l’azione.
Questo compito doveva essere di Marchisio, ma è nettamente mancato; Lemina non è quasi mai riuscito a tenere palla nelle sue discese, Mandzukic quasi impalpabile, stesso dicasi per Pjanic.

L’arbitro.

Per fortuna non ci sono stati episodi sospetti, la mia sensazione è che Orsato, al di là della sicurezza ostentata nella direzione di gara, temesse l’episodio dubbio in area di rigore, da una parte o dall’altra.
Diciamo quindi che è stato bravo ma anche fortunato, niente episodi dubbi, sul gol annullato ai partenopei, Callejon era in fuorigioco di un paio di metri, ha usato lo stesso metro, anche se qualche entrata dura su Higuain per me era fallosa.
Una sola osservazione: quando si colpisce volontariamente con la mano, magari per provare a segnare una rete, non ci dovrebbe essere l’ammonizione? Se si, perché Mertens è stato graziato?

Prossimo turno

La partita di ieri sera è l’inizio di un periodo molto duro e faticoso, nel quale la Juventus si giocherà molto in due competizioni, coppa Italia, con la gara di ritorno sempre al San Paolo, e il doppio confronto con il Barcellona.
Sabato prossimo invece si gioca in casa contro il Chievo, partita di quelle che vanno vinte per non avere problemi di sorta nel prosieguo, visto che la nostra diretta inseguitrice, con le buone o con gli orrori arbitrali, continua a vincere.
Il Chievo non è da sottovalutare, proviene da una inopinata sconfitta interna contro il Crotone, ed ha una buona tradizione allo Juventus Stadium, diciamo che ci ha fatto penare più di altre concorrenti blasonate.
Ed il fatto di essere nel bel mezzo tra il ritorno di coppa Italia, e l’andata dei quarti di Champions, non è che sia di aiuto, anzi occorre mantenere la massima concentrazione.

La giornata di campionato.

Continuano gli errori arbitrali vincenti a favore della Roma, che naturalmente passano in sordina nei media: e così una partita che doveva vedere un rigore a favore dell’Empoli con espulsione del portiere giallorosso, è invece finita in gloria per i padroni di casa, il tutto naturalmente con media a plaudire della grande impresa giallorossa.
Delle altre partite, clamoroso passo falso del Milan a Pescara, che compromette la corsa per l’Europa dei rossoneri, mentre Lazio e Atalanta continuano a vincere e sperare per i piazzamenti in Europa.
In coda, sussulto del Crotone, che con la vittoria di ieri in trasferta, spera ancora nel miracolo, anche se ha un calendario decisamente ostico.

Le mie postille

1 – Ridicopoli

L’Italia è una Nazione strana, dove spesso la logica e il buonsenso lasciano spazio a furori irrazionali e demagogie sparse.
Soprattutto quando entra in gioco il calcio, e ancor di più quando di mezzo c’è una società e una squadra, la Juventus, che ha la fortuna di avere un numero enorme di tifosi (praticamente pari a tutti i tifosi delle altre squadre di serie A messe insieme), ma anche la sfortuna di essere odiata in maniera indifferenziata da tutte le tifoserie avversarie, le quali, da “farsopoli” in avanti, dopo avere sperimentato che i risultati del campo possono essere rovesciati grazie a processi sportivi farsa, abilmente pilotati, ritengono di poter sempre sperare in questo metodo per rovesciare gli esiti dei campionati.
E così adesso si cerca di ritornare al metodo della giustizia sportiva quale strumento di alterazione delle forze in campo, dopo sei anni di dominio incontrastato dei bianconeri, dovuto anche al fatto che le avversarie, chiacchiere da bar a parte, non hanno saputo programmare e attrezzarsi mentre la società bianconera poneva le basi alla riorganizzazione e programmazione del proprio futuro.
Lo stiamo vedendo in questi giorni, in una vicenda nella quale una Procura italiana, quella di Torino, indagando sulle infiltrazioni di organizzazioni criminali organizzate quali la ‘Ndrangheta calabrese, nella regione piemontese, ha anche indagato su collegamenti tra questi gruppi e i gruppi ultras del tifo bianconero, nonché i rapporti tra questi gruppi e la società juventina.
Indagine che ha prodotto arresti, accuse pesanti verso numerosi personaggi ritenuti appartenenti alla criminalità organizzata, e indagine che vede il presidente bianconero nella veste di “testimone”, assieme ad altri dirigenti bianconeri, per fare alcuni nomi il capo della sicurezza Alessandro D’Angelo, e l’ex responsabile marketing, Francesco Calvo. Quindi nessuna indagine penale a carico di questi ultimi, anzi da alcune informative di polizia giudiziaria, la società bianconera risulterebbe potenziale vittima di possibili estorsioni.
A questo punto, se il popolo calcistico italiano fosse serio, preso atto di questa situazione, noterebbe che purtroppo il fenomeno dei condizionamenti pesanti dei gruppi ultras con infiltrazioni malavitose è diffuso un po’ ovunque, che ci sono stati casi non meno gravi a Milano, Roma e Napoli, e farebbe semmai fronte comune contro questa situazione complessa, qualche volta drammatica, che impedisce di vivere il calcio come uno sport e un momento di divertimento.
Viceversa si preferisce l’opposto, e siccome di mezzo c’è la più odiata di tutte, comincia la caccia furiosa verso gli esponenti della società bianconera.
Si aggiunga poi l’audizione di un procuratore federale calcistico, tal Giuseppe Pecoraro, personaggio con un invidiabile curriculum di figuracce e disastri nella sua carriera di funzionario dello Stato e di prefetto, e un deferimento del presidente bianconero Andrea Agnelli, con un capo di incolpazione che è l’esatto opposto di quanto concluso dalla Procura di Torino, e il quadro è completo.
Solo che adesso entrano in gioco pure i media.
Che come al solito, quando c’è da essere avvoltoi, non si tirano mai indietro.
Mi riferisco allo stillicidio di questi giorni con la pubblicazione a orologeria di intercettazioni telefoniche, attribuite ad Andrea Agnelli, in alcune a colloquio con Alessandro D’Angelo, in un’altra, con l’Avv. Chiappero.
Quest’ultima, a quanto pare, sarebbe però parte di una intercettazione più ampia, e sulla utenza di D’Angelo, con Chiappero che sarebbe intervenuto, in quanto presente, con il “viva voce”.
Vedete, la cosa più inquietante della pubblicazione di tali intercettazioni, è che chi le pubblica non si pone la domanda fondamentale, e cioè, stiamo pubblicando lecitamente queste intercettazioni? Si tratta di intercettazioni lecitamente effettuate e utilizzabili?
In quanto intercettazioni ininfluenti e non utilizzabili nel processo penale, a mio giudizio, non possono essere pubblicizzabili, perché qui ritorna quella garanzia della riservatezza della corrispondenza.
Quindi è evidente che qualcuno ha passato arbitrariamente alla stampa intercettazioni che non avevano rilevanza sul piano penale, ma, per quanto si legge, non hanno nemmeno rilevanza sul piano del diritto sportivo, dato che, come avrete letto, da queste intercettazioni non risultano, ad esempio, commissione di fatti punibili dalla giustizia sportiva, dato che nel deferimento di Andrea Agnelli, sono configurate altre ipotesi di violazione dell’ordinamento sportivo, mentre in quelle pubblicate si leggono giudizi su persone ritenute “capaci di uccidere o fare uccidere” (ma non per questo assassini o mandanti di delitti), o collegamenti tra alcuni capi ultras e l’ex allenatore della Juventus, Conte.
Quindi conversazioni irrilevanti sul piano del diritto penale e del diritto sportivo, e dunque inutilizzabili, per cui, essendo inutilizzabili non possono mai essere considerate intercettazioni da rendere pubbliche.
Per cui chi le ha pubblicate ha commesso un illecito, e un illecito ha commesso chi le ha fornite agli organi di stampa.
E torno alla affermazione di inizio, se questo fosse un Paese serio, ci si dovrebbe indignare per queste pubblicazioni illecite di intercettazioni illecite. Purtroppo siamo in Italia, repubblica fondata sulle intercettazioni illecite, e dunque la stampa può impunemente violare i diritti dei cittadini. Anche grazie a chi viola il dovere di non passare ai media conversazioni private o acquisite in maniera illegale. Del resto l’antijuventinismo in Italia ormai legittima qualsiasi nefandezza, e noi ci abbiamo fatto il callo, ma non per questo siamo ancora disposti a subire.
Ma la cosa più rilevante è che la famosa intercettazione che incastrerebbe Andrea Agnelli NON ESISTE!
Non ci voleva molto a capirlo, ma già la furia ottusa dell'antijuventinismo militante aveva cominciato a cavalcarla, nell'irresponsabile quanto idiota desiderio di "post verità", poter comunque speculare e condannare la società bianconera ed avere l'alibi per i propri fallimenti.
E ora?
Qualche testa deve cadere, anche se dubito avverrà; quello che è certo, stavolta assisteremo a qualcosa di divertente per noi juventini.

2 – L’angolo di Sarri.

“La Juventus è più forte del Napoli, anche politicamente”.
E’ questa l’ultima perla del nostro eroe.
Decisamente siamo così forti politicamente, che per fare perdere le tracce, organizziamo un deferimento da parte della procura federale FIGC, su una vicenda che secondo la Procura di Torino vede dirigenti juventini testimoni e la società bianconera quasi vittima di tentativi di estorsione, che invece viene considerata come una possibile collusione con fenomeni malavitosi.
Mi chiedo se davvero Sarri creda alle stronzate che esprime.


E-mail: antonio_larosa{chiocciola}msn.com


Clicca qui per pubblicare il tuo articolo
Juve
Juve
Juve Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve
Juve news - Tuttosport
Sezione Juventus News
Juve
Juve news - Goal.com
Calciomercato Juventus, a destra è 'duello' Fabinho-Danilo: ma sono extracomunitari...
Calciomercato Juventus, il Siviglia apre per N'Zonzi: "L'affare ci interessa"
Calciomercato Juventus, Marotta su Alex Sandro: "Non resti controvoglia"
Juventus, Bonucci snobba le indiscrezioni: “Beviamoci su”
Calciomercato Juventus, retroscena N'Zonzi: il Siviglia ha chiesto Rugani
Calciomercato Juventus, Douglas Costa chiude gli extracomunitari: no a Fabinho e Danilo
Caos Juventus a Cardiff: nell'intervallo bollente spunta anche Higuain
Ombre sul futuro di Kean, spunta il padre: "Juventus, mi hai promesso i trattori!"
Calciomercato Juventus. N'Zonzi costa troppo: sale Matuidi
Maradona su Dybala: "Peccato sia diventato campione con la Juventus"
Affare Pogba, solo la Juventus resta indagata: rischia il blocco del calciomercato
Dani Alves, Bonucci-Barzagli e Cuadrado: i casi Juventus post Cardiff
Intervallo Cardiff, Bonucci nega tutto: "Nessuna lite o scontro fisico"
Dani Alves in Brasile per 'purificarsi': "Non ho bisogno di soldi"
Calciomercato Milan, blitz di Mirabelli a Roma: stretta per Biglia e Keita
Sezione Juventus News
Juve
Altre news Juventus
Notizie in Italiano
Juve Tuttosport.com
Juve Gianlucadimarzio.com
Juve Sportmediaset.it
Juve Yahoo! Notizie
Juve Eurosport
Juve La Stampa.it
Juve Televideo.rai.it
Juve it.UEFA.com

News in English
Juve Google News
Juve Yahoo! News
Juve SkySports.com
Juve Juve Football Italia
Juve UEFA.com
Sezione Juventus News
Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Test Juventinometrici
Juve Quiz storia Juventus
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Vignette di Wiggum
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Wallpapers di Wiggum
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Accedi alla fanzone
Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2017 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies