Juve
Home page Juve Juve 2017-2018 Juve Articoli Juve News Juve Archivio/statistiche Juve Storia Juve Fanzone Juve Italia1910.com Juve Serie A Juve Contatti
Sondaggio
Mettendo da parte gli scandalosi arbitraggi anti-Juve di questa stagione - a quanto pare il Napoli DEVE "vincere" lo scudetto - ritenete che Allegri stia facendo giocare la squadra al massimo delle sue possibilità (giocatori schierati, modulo, mentalità, etc.)?
No


Mostra i risultati
Tutti i sondaggi Juve Proponi sondaggio
Juve
Cerca un giocatore
Classifica campionato di Serie A
Squadra Pti Squadra Pti
Napoli 35 Chievo 17
Inter 33 Atalanta 16
JUVENTUS 31 Cagliari 15
Roma 30 Udinese 12
Lazio 28 Crotone 12
Sampdoria 26 Sassuolo 11
Milan 19 Spal 10
Torino 18 Genoa 9
Fiorentina 17 Verona 6
Bologna 17 Benevento 0
Classifica completa, risultati, calendario
Le prossime gare in calendario
Data/Ora Cmp Partita
22.11 20:45 ChL Juve-Barcellona
26.11 20:45 A Juventus-Crotone
01.12 20:45 A Napoli-Juventus
05.12 20:45 ChL Olympiacos-Juve
09.12 20:45 A Juventus-Inter
17.12 15:00 A Bologna-Juventus
20.12 20:45 Ita Juventus-Gen/Cro
23.12 20:45 A Juventus-Roma
30.12 20:45 A Verona-Juventus
06.01 20:45 A Cagliari-Juventus
Calendario completo
Tutte le partite ufficiali della stagione
G. Pti Vit Par Sco Fat Sub  
9 24 8 0 1 22 5 C
8 14 4 2 2 20 14 F
1 0 0 0 1 2 3 N
18 38 12 2 4 44 22 T
Ultime 10 gare ufficiali
Data Cmp Partita Ris
27.09 ChL Juve-Olympiacos Pireo 2-0
01.10 A Atalanta-Juventus 2-2
14.10 A Juventus-Lazio 1-2
18.10 ChL Juve-Sporting Lisbona 2-1
22.10 A Udinese-Juventus 2-6
25.10 A Juventus-Spal 4-1
28.10 A Milan-Juventus 0-2
31.10 ChL Sporting Lisbona-Juve 1-1
05.11 A Juventus-Benevento 2-1
19.11 A Sampdoria-Juventus 3-2
Punti 20 - Vinte 6 - Pari 2 - Perse 2
Gol fatti 24 - Gol subiti 13 - Vedi tabellini
Tutte le partite ufficiali della stagione
M Giocatore Pres G.F G.S Esp
10 Dybala 18 14 - -
9 Higuain 18 10 - -
17 Mandzukic 16 4 - 1
7 Cuadrado 15 3 - -
11 Douglas Costa 15 1 - -
14 Matuidi 15 - - -
33 Bernardeschi 14 2 - -
3 Chiellini 14 - - -
5 Pjanic 14 3 - -
12 Alex Sandro 13 1 - -
15 Barzagli 13 - - -
1 Buffon 13 - 17 -
26 Lichtsteiner 12 - - -
30 Bentancur 10 - - -
6 Khedira 10 3 - -
24 Rugani 10 1 - -
4 Benatia 7 - - -
22 Asamoah 6 - - -
27 Sturaro 6 - - -
23 Szczesny 5 - 5 -
2 De Sciglio 4 - - -
8 Marchisio C. 3 - - -
38 Caligara 1 - - -
21 Howedes 0 - - -
16 Pinsoglio 0 - - -
20 Pjaca 0 - - -
Contributo reparti in fase realizzativa
Difesa 2 - Centrocampo 10 - Attacco 30
Altre statistiche
Giocatori utilizzati 23 (almeno 1 pres.)
Giocatori in gol 10 (43,48%)
Rigori segnati 3 - Sbagliati 2 - Parati 1
Espulsioni 1 (1 giocatori diversi espulsi)
La Juventus dal 1900 ad oggi
Gare ufficiali   Serie A
4.221 Giocate 2.823
2.288 (54,21%) Vittorie 1.535 (54,37%)
1.098 (26,01%) Pareggi 776 (27,49%)
835 (19,78%) Sconfitte 512 (18,14%)
7.576 Fatti 4.918
4.141 Subiti 2.681
C. Europee   Era 3 pti (uff.)
454 Giocate 1.199
249 (54,85%) Vittorie 707 (58,97%)
104 (22,91%) Pareggi 295 (24,60%)
101 (22,25%) Sconfitte 197 (16,43%)
778 Fatti 2.119
409 Subiti 1.060
Tutti i numeri della Juventus
Top 10 - All Time (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
705 Del Piero 289 Del Piero
635 Buffon 179 Boniperti G.
552 Scirea 178 Bettega
528 Furino 171 Trezeguet
482 Bettega 167 Sivori
476 Zoff 158 Borel F.
459 Boniperti G. 130 Anastasi
450 Salvadore 124 Hansen J.
448 Chiellini 115 Baggio R.
447 Causio 113 Munerati
Classifiche complete
Top 10 - Rosa attuale (gare ufficiali)
Presenze Gol fatti
635 Buffon 56 Dybala
448 Chiellini 42 Higuain
372 Marchisio C. 37 Marchisio C.
246 Barzagli 34 Chiellini
238 Lichtsteiner 28 Mandzukic
136 Asamoah 15 Lichtsteiner
112 Dybala 13 Khedira
102 Mandzukic 11 Cuadrado
100 Cuadrado 11 Pjanic
88 Alex Sandro 6 Alex Sandro
Classifiche complete
Tutti gli articoli dell'autore Juve Tutti gli articoli Juve Articoli/storia Juve Tutti gli autori
Pubblicato il 19.12.2016
Juventus - Roma 1 - 0 - SI SCANSANO SEMPRE ALLO JUVENTUS STADIUM!
di Antonio La Rosa
Con due giornate d'anticipo la Juventus è campione d'inverno, nonostante sia ancora autunno, battendo in maniera più netta di quanto non dica il finale, la Roma, come sempre esaltata dai media prima di questa gara, che invero perdono puntualmente da quando si gioca allo Juventus Stadium.
Ed a ben vedere, dal post farsopoli, i giallorossi hanno fatto punti a Torino solo nelle due annate dei settimi posti, ossia con Ferrara e Delneri, poi puntualmente sempre sconfitti, quattro volte su quattro con Spalletti allenatore.
Inutile dire che ci hanno provato a cercare tutti gli alibi e le giustificazioni a dimostrare che la Roma ha perso per sfortuna, per l'arbitro, e così via; tuttavia chi ha visto attentamente la partita, avrà compreso che non c'è un vero raffronto possibile, in condizioni normali, solo un grande Szczęsny ha impedito un passivo più netto, a fronte di un solo tiro in porta arrivato al 77' minuto, un colpo di testa nel finale mandato sopra la traversa da Buffon (ma forse ci andava da solo) e qualche mischia caotica in area di rigore bianconera.

La partita in sintesi

A questo punto della stagione, ritengo che formazione e il modulo inaugurati da Allegri nel derby saranno non dico la soluzione definitiva, ma la base irreversibile, con la difesa a quattro e centrocampo a tre con un giocatore tra le linee: dunque formazione identica a quella di domenica scorsa, riconfermato Rugani al centro della difesa e Sturaro mezzala.
Con questo modulo il gioco bianconero migliora, meno manovra per vie orizzontali, si va spesso subito in verticale, o si cambia gioco di frequente, insomma si diventa più veloci ed imprevedibili, al punto che mi sento di poter affermare che la prima mezzora della gara, a mio giudizio è stata tra le migliori cose viste in stagione: a parte il gol, grandissima giocata di Higuain, altre azioni insidiose, una supremazia netta e chiara in campo.
Nella ripresa bianconeri un po’ più arretrati come baricentro, mossa, a mio giudizio dovuta da un lato per fare scoprire i giallorossi, dall’altro per evitare che gli esterni giallorossi, Salah in particolare, potessero approfittare di spazi ove lanciarsi in progressione, che poi è la vera forza del gioco giallorosso di quest’anno.
Invero, la sensazione iniziale è stata che Juventus potesse colpire a suo piacimento inserendosi negli spazi che lasciava la formazione giallorossa nel tentativo di rimediare; le cose sono cambiate quando è uscito Pjanic, Cuadrado ha spesso gestito male le ripartenze veloci, e quando Spalletti ha provato la carta disperata dei quattro attaccanti, cosa che per una decina di minuti ci ha messo in difficoltà, ma solo perchè non c'era più in campo qualcuno capace di rovesciare immediatamente il fronte di gioco e far risalire la squadra, tanto che, entrato Dybala, le cose si sono nuovamente sistemate;

Le sostituzioni

Le scelte di Allegri si sono rivelate corrette formalmente, ma qualcuna a mio giudizio un po’ ritardata.
Come dicevo prima, l’uscita di Pjanic ci ha tolto il giocatore che, operando tra le linee, e muovendosi liberamente, era in grado di cambiare fronte di gioco: doveva farlo Cuadrado da mezzala inizialmente e poi esterno in un 4 – 4 – 2 classico, ma non ha funzionato;
Più adatto a questo compito Dybala, ed invero con il suo ingresso la Juventus ha riguadagnato campo, ecco se fosse entrato prima, magari ci saremmo evitati quei dieci minuti di sofferenza, più apparente che reale, con gli avversari nella nostra metà campo.

I singoli: sull’altare

Il mondo si divide in due: c’è chi ha Higuain e vince, c’è chi ha Dzeko e perde.
Il primo ha segnato, ha creato altri pericoli, è stato sempre pericoloso quando si muoveva sul fronte d'attacco; il secondo invece è stato praticamente annullato, per poter avere palloni e provare l'uno contro uno doveva arretrare, e praticamente non ha avuto modo di creare problemi a Buffon.
Parlandosi quindi di Dzeko, non posso che elogiare la prestazione di Daniele Rugani, uno che si avvia ad una carriera stratosferica, a 22 anni già una personalità ed una autorevolezza a comandare la difesa, che rare volte si sono viste in passato: se debbo trovare un paragone recente, lo trovo simile ad Alessandro Nesta, con margini ulteriori di crescita.
Degli altri davvero da elogio la prestazione di Sturaro, se impara pure un pò di tecnica di base sarebbe perfetto; direi bene la difesa, anche se Buffon non esce più o quasi, le mischie sono conseguenza di sue non uscite con palla nell'area del portiere; Marchisio riconferma quanto ci fosse bisogno della sua presenza equilibratrice in campo.

Da rivedere

Forse in ombra solo Khedira, che se tatticamente è stato il solito giocatore prezioso, mi è sembrato poco pronto in alcune ripartenze, e non lucido da trovare le soluzioni adeguate.
Lo stesso Lichtsteiner in fase difensiva ha lavorato bene, ma poco decisivo nelle avanzate; male invece Cuadrado, davvero pasticcione sabato sera.

L’arbitro

A Roma naturalmente hanno cercato di trovare l’errore arbitrale per poter piangere un pochino, e siccome l’unico vero errore di rilievo è stato il rigore non concesso per sgambetto di Fazio su Mandzukic, sul punto hanno fatto marcia indietro.
A ben vedere questo orrore è dipeso da Tagliavento, l’episodio è avvenuto praticamente a due metri dai suoi occhi, a conferma che è proprio … Tagliaventus!
Poi hanno provato, i romanisti, con l’ammonizione di De Rossi, piede alto a martello su Pjanic, come dire da cartellino arancione: si vede che sono abituati a Rizzoli che lascia azzoppare Pirlo da Totti senza battere ciglio.


Prossimo turno

Prossima gara formalmente dovrebbe essere a Crotone, ma sarà rinviata causa Supercoppa.
Altra scelta sciagurata di Lega, trasferta a Doha, praticamente clima impossibile per giocare una partita a dicembre, le solite scelte sciagurate, come quella anni addietro di Pechino.
E dovremo giocare non contro una squadra vincente di un trofeo, lo scorso anno, ma la perdente della finale di Coppa Italia, dunque il Milan, come dire, per la seconda volta si ripete lo stesso copione.
Arbitrerà Damato, io avrei preferito la dirigesse Galliani in persona!

La giornata di campionato

Seconda e terza in classifica in caduta o quasi, con il Milan bloccato in casa dall’Atalanta, e quindi classifica che si accorcia nelle posizioni per l’Europa, adesso al terzo posto si trovano Napoli e Lazio, entrambe vittoriose contro Torino e Lazio.
Inutile dire che si sono alzati i cori di elogio verso i partenopei, o verso il nuovo “talento” Mertens, sette gol in due gare, contro le difese di Cagliari e Torino, ovvero le peggiori o quasi in campionato; mentre nulla si dice della Lazio che, senza cori trionfalistici e campioni osannati, ha gli stessi punti del Napoli ed uno in meno della Roma, pur avendo perso il derby.
Per il resto, vince l’Inter contro un Sassuolo ultra rimaneggiato, in coda reazione del Palermo che vince in maniera clamorosa quanto rocambolesca fuori casa contro il Genoa: strano cammino dei rosanero, zero punti in casa, nove fuori, con questi punti esterni, di norma si dovrebbe essere in lizza per le posizioni medio alte, ed invece sono terzultimi.

Le mie postille

1 – L’angolo di Sarri

Il nostro amico è tornato a parlare, finalmente, dopo essere stato un pochino zitto e avere lasciato gli onori della platea al suo padrone cinepanettonaro.
E così, nel giro di pochi giorni è tornato prima a lamentarsi dell’orario della partita di Cagliari (12,30), guarda caso stesso orario di Chievo – Juventus e all’inizio del girone di ritorno, di Juventus – Lazio, ma anche di altri confronti che vedranno impegnate le squadre di vertice; poi, è uscito con la storia dei rigori che non vengono assegnati al Napoli,
Naturalmente, visto che ormai i rigori si assegnano a richiesta, tranne che ad una squadra sola, a primo dubbio contatto, domenica, nel confronto con il Torino, è arrivato il rigore generoso, che ha consentito a Mertens di diventare per adesso il novello Maradona di Fuorigrotta.
Meno male, per il Natale sarà contento, magari con qualche altro rigore la prossima partita

2 – Bovini si nasce

L’ex allenatore del Giarre Calcio (serie C2 e poi C1 anni ’90), diventato allenatore della Nazionale, ha trovato oggi modo di ringraziare il suo benefattore, dato che, sono certo, ancora oggi si chieda, il Ventura, come sia potuto succedere che sieda nel posto che fu di Bearzot, di Vicini, di Sacchi, di Maldini, di Zoff, di Lippi e di Conte.
Invero il tizio sta seduto lì per volontà di Galliani, grazie al giro di panchine gestito dall’A.D. rossonero (nonché uomo forte e garante di Tavecchio, ispiratore della gestione televisiva di Infront, etc. etc. etc.), per liberare il posto di allenatore del Milan onde far arrivare Montella, desiderato dal padrone del Milan: e così per liberare detto posto, ha dovuto trovare un posto a Mihajlovic, pena il pagamento di altri due anni di contratto, e così piazzandolo al Torino del fidato Cairo.
Ecco quindi che oggi, nella conferenza stampa di fine anno, su domanda in merito alla tanto discussa VAR (l’assistenza arbitrale sperimentata dalla FIFA nella nuova versione della coppa Intercontinentale per club), ha trovato modo di citare il famigerato gol di Muntari, sostenendo che all’epoca con la VAR, sarebbe cambiata la storia di quel campionato.
Certo, la VAR non avrebbe fatto espellere Mexes, non sarebbe servita a convalidare il gol regolare di Matri, magari negli anni precedenti non sarebbe servita a far vincere alla Juventus una coppa dei Campioni persa per un gol irregolare ad Amsterdam, o a Monaco a far cambiare le decisioni folli dell’arbitro Puhl.
L’unica storia che sarebbe cambiata, a dire dell’ex allenatore del Giarre (con tutto il rispetto per la squadra e la città), sarebbe stata quella della stagione 2011 – 12.
E così il signor cravatta gialla sarà contento, il servitore ha giurato fedeltà eterna al suo benefattore.
Che se vorrà però far bene in quella panchina, dovrà utilizzare soprattutto giocatori della squadra che lui odia, forse perché ha preso sempre sberle e neppure tanto leggere.


E-mail: antonio_larosa{chiocciola}msn.com


Clicca qui per pubblicare il tuo articolo
Juve
Juve
Juve Juve
Vignette
Ingrandisci
Clicca sulla vignetta per ingrandirla
Juve
Juve news - Tuttosport
Sezione Juventus News
Juve
Juve news - Goal.com
Guaio Juventus: Chiellini out col Barcellona per un risentimento muscolare
Juventus-Barcellona, Chiellini out per un problema muscolare: si passa al 3-4-3
La Juventus fa felice Favilli: acquisto perfezionato anche dopo l'infortunio
Cosa serve a Napoli, Juventus e Roma per qualificarsi agli ottavi di Champions League
Mandzukic non corre più e la Juventus soffre: Allegri cambia
Juventus-Barcellona, Buffon risponde a Rakitic: "Io a centrocampo? Meglio di no"
Champions League: le qualificate, i verdetti, la situazione
Rakitic si inchina a Buffon: "Una leggenda, lo manderei a Russia 2018 al posto mio"
Ricetta Pjanic: "Impediamo al Barcellona di giocare come sa"
Valverde teme la Juventus: "Sono molto forti in casa ed hanno necessità di vincere"
Affaticamento per Bernardeschi: niente Juventus-Barcellona
Calciomercato Roma, Liverpool su Emerson: anche la Juventus ci pensa
Barcellona, Jordi Alba a Buffon: “Il migliore della storia, gli chiederò la maglia”
Allegri striglia la Juventus e pensa al cambio modulo: si passa al 4-3-3?
Deulofeu non dimentica: "Il Milan mi ha dato tutto, voglio battere la Juventus"
Sezione Juventus News
Juve
Altre news Juventus
Notizie in Italiano
Juve Tuttosport.com
Juve Gianlucadimarzio.com
Juve Sportmediaset.it
Juve Yahoo! Notizie
Juve Eurosport
Juve La Stampa.it
Juve Televideo.rai.it
Juve it.UEFA.com

News in English
Juve Google News
Juve Yahoo! News
Juve SkySports.com
Juve Juve Football Italia
Juve UEFA.com
Sezione Juventus News
Juve
Fanzone
Juve Sondaggi
Juve Test Juventinometrici
Juve Quiz storia Juventus
Juve Indice di gradimento
Juve Video Juventus e calcio
Juve Meteo Torino
Juve Meteo Vinovo
Juve Meteo prossima gara Juve
Juve Live score - Risultati in diretta
Juve Vignette di Buongiorno
Juve Vignette di Zucaro
Juve Vignette di Steve
Juve Vignette di Bonarober
Juve Vignette di Wiggum
Juve Wallpapers di Buongiorno
Juve Wallpapers di Steve
Juve Wallpapers di Wiggum
Juve Download inni non ufficiali
Juve Tweet di Juve e giocatori
Accedi alla fanzone
Juve
Juworld.NET è un sito non ufficiale, non autorizzato da o connesso a Juventus FC Spa.
I marchi Juventus e Juve ed il logo Juventus sono di proprietà esclusiva di Juventus FC Spa.
Il link ai siti esterni non implica riconoscimento da parte di Juworld.NET.
Copyright © 2001-2017 Juworld.NET - E' vietata qualsiasi riproduzione parziale o completa se non autorizzata.
Informativa cookies